VIAREGGIO. “La famigerata delibera 320, quella sui gazebo e sui coni visivi per intendersi che, giustamente, tanto fece arrabbiare le categorie economiche ed in particolare le attività della Passeggiata fortemente penalizzate da quel provvedimento, è sempre ferma al suo posto. L’Amministrazione Betti, malgrado sia in carica da un anno, non ha preso alcuna decisione in merito”. Massimiliano Baldini (Movimento Cittadini per Viareggio e Torre del Lago) bacchetta l’Amministrazione Comunale riguardo la delibera 320. 

Eppure, basterebbe ripercorrere le dichiarazioni elettorali di tanti esponenti della coalizione Betti – PD e Viva Viareggio Viva in primis – per ricordare che allora si prometteva grande capacità operativa per eliminare subito la “polpetta avvelenata” del Sindaco Lunardini.
Ci pensiamo noi, appena arriviamo in Comune “mettiamo tutti a stare” anche sulla 320 dicevano fra un aperitivo e l’altro. Gli aperitivi sono stati parecchi e sono continuati anche dopo le elezioni ma niente di tutto questo è successo, la 320 è sempre lì. 

Anzi, questa mattina, su ennesima sollecitazione del Movimento Cinque Stelle – come sempre condivisa dal Movimento dei Cittadini che, su questo punto, si è mosso all’unisono con i colleghi – la questione è nuovamente approdata in Commissione Ambiente ma l’Assessore Romanini che era presente (invitata per il regolamento dei taxi) ha visto bene di “alzare i tacchi” ed andarsene immediatamente ed il Presidente della Commissione Brocchini, probabilmente poco addentro al tema, si è limitato a dichiararsi disponibile ad approfondire la questione anche con un confronto con le categorie.

Fermo restando che il confronto con le categorie è sempre bene tenerlo (altrimenti succedono i pasticci che sono capitati con il regolamento sugli intrattenimenti musicali, vero Assessore Romanini?) e verificato meglio quale sia la commissione competente (è la Commissione Commercio ?), qui il problema è molto chiaro già da tempo ed è stato sviscerato più volte.

Spetta alla Giunta Betti, al suo Assessore al Commercio, dire cosa intendono fare, chiedere se mantengono fede agli impegni ritirando la 320 o se era tutta “fuffa” elettorale. Fatto sta che, ad oggi, anche il tema della 320 è caduto nell’oblio di un’Amministrazione congelata politicamente ed impietrita in attesa delle risultanze finali sui conti pubblici.

Siamo di nuovo all’inizio della stagione estiva, ma per Viareggio e Torre del Lago non è cambiato niente, nemmeno la 320″.

(Visitato 49 volte, 1 visite oggi)

“Il Comune pensi a dare i soldi alla Fondazione, non al tavolo permanente”

“La giunta Betti rimedia una brutta figura dietro l’altra”