VIAREGGIO. “Un’accelerazione decisa sul raddoppio della linea ferroviaria Viareggio-Firenze, con l’approvazione del progetto entro giugno, per rilanciare lo sviluppo della Toscana”.

Lo chiede al governo la parlamentare Pd Raffaella Mariani, insieme ai molti colleghi toscani che hanno sottoscritto una risoluzione presentata oggi alla Camera: “Vogliamo dare una risposta concreta alle sollecitazioni dei sindaci del territorio, che su iniziativa dei primi cittadini di Lucca Alessandro Tambellini e di Pistoia Samuele Bertinelli e con il sostegno della Regione, hanno condiviso un documento per la rapida realizzazione di questo intervento”.

“La tratta Viareggio-Firenze – continua la deputata – serve un territorio con due milioni di residenti, circa il 40% della regione: decine di migliaia di passeggeri la utilizzano ogni giorno: il raddoppio nel tratto fino a Pistoia deve essere considerato una priorità. Il mancato potenziamento rappresenta oggi un forte ostacolo allo sviluppo industriale e turistico di questa zona della Toscana ed è un incentivo al trasporto su gomma, con costi sociali e ambientali evidenti”.

La richiesta degli enti locali in merito all’intervento, che dovrebbe riguardare in particolare il raddoppio della Pistoia-Montecatini e la velocizzazione della linea tra Montecatini e Lucca, è chiara: “39 sindaci – spiega Mariani – hanno sottoscritto un ordine del giorno per sollecitare la realizzazione, documento che allo stesso tempo vuol essere la base di una rete istituzionale aperta ai cittadini a favore del progetto”.

Al governo, che ha più volte manifestato la volontà di potenziare il trasporto pubblico locale e ha sollecitato le Ferrovie ad intervenire per assicurare servizi adeguati ai pendolari, “chiediamo di inserire il potenziamento della Viareggio-Firenze nel contratto di programma tra Ministero dei Trasporti e Rfi, per riuscire ad approvare entro giugno il progetto definitivo del raddoppio tra Pistoia e Montecatini e della velocizzazione tra Montecatini e Lucca, e a stanziare le risorse per le opere immediatamente cantierabili. Entro la fine del 2014 è poi necessario portare a progettazione definitiva tutti i lotti successivi”.

(Visitato 7 volte, 1 visite oggi)
TAG:
pd Raffaella Mariani treni viareggio-firenze

ultimo aggiornamento: 16-05-2014


Ispezione sui treni, Ceccarelli risponde ai comitati dei pendolari

Disinnesco di un residuo bellico, circolazione tra Prato e Firenze sospesa per tre ore