VIAREGGIO. “Vedete quella foto? È il primo avamposto della Croce Verde sulla spiaggia della Darsena, dove oggi sorge il Carpe Diem”. Francesco Bonetti indica una cornice sulla parete. “Quello è un pezzo di storia che ci appartiene”. E la storia non si può cancellare come fosse una scritta di gesso su una lavagna. E così, dopo due anni di chiusura, ecco che la postazione della Croce Verde sul Viale Europa in Darsena torna finalmente operativa.

La rinascita è figlia di due diversi genitori: la Regione Toscana da una parte, il Consorzio Marina di Levante dall’altra. Da Firenze sono arrivati 5mila euro, i balneari della Darsena hanno raccolto 3.200 euro. “A entrambi va il nostro ringraziamento, perché di questi tempi è un grandissimo aiuto”, dice Carla Vivoli, presidente della Croce Verde. “Purtroppo questa struttura era stata chiusa contro la nostra volontà: mancavano i fondi per portarla avanti”.

Grazie ai contributi di Regione e Consorzio la postazione situata di fianco alla Costa dei Barbari, proprio all’inizio del vialone, sarà operativa dal 3 giugno al 30 agosto, dalle 10 fino alle 19.30. Sarà presente un’ambulanza fissa, oltre a un equipaggio formato da un autista e due volontari formati per il soccorso avanzato. “Purtroppo non è stato possibile garantire un servizio medico per ragioni finanziarie, ma ad ogni modo la postazione sarà in contatto continuo con la centrale operativa del 118”.

“Avremmo voluto trovare le risorse necessarie per il medico”, spiega Andrea Strambi, assessore al turismo del Comune. “Per noi era importante arrivare alla stagione estiva e tornare a offrire questo servizio: in un momento di crisi in cui chiudono molte strutture la riapertura della postazione a mare della Croce Verde è un segnale importante”. E, come aggiunge Angelo Filosa della Capitaneria di Porto, la speranza è che il presidio croceverdino possa rimanere aperto anche nel periodo invernale: “Potrebbe ospitare corsi riservati agli ufficiali marittimi, fornire servizi ai vicini cantieri navali”. Meglio ancora: diventare un punto di primo soccorso per l’intero porto.

In fondo, spiega un volontario della Croce Verde, “questa postazione è stata creata anche con questo obiettivo. Il problema è che nel frattempo il porto è rimasto fermo”. Già…

(Visitato 446 volte, 1 visite oggi)

Dai Balcani a Viareggio: kebab e prodotti tipici in via Coppino

Incidente in viale Tobino, ferita anche una ragazzina di 11 anni