Donne scomparse: Remorini è tornato a casa agli arresti domiciliari con braccialetto

VIAREGGIO. E’ tornato nella sua abitazione di Viareggio al quartiere Italia al Terminetto, stamani Massimo Remorini, il viareggino sotto processo per la scomparsa di due donne a Torre del Lago, Claudia Velia Carmazzi e la madre Maddalena Semeraro. Remorini si trovava nel carcere di San Giorgio di Lucca per l’accusa di avere preso parte ad una rapina in banca ad Imola. Adesso per questo episodio è stato scarcerato e si trova ai domiciliari con il braccialetto, dove è giunto questa mattina accompagnato da due agenti del carcere e atteso dai carabinieri.

Aggiornato il: 04-06-2014 15:05