VIAREGGIO. “Il sindaco Leonardo Betti ha più volte promesso a voce, anche in consiglio comunale, il finanziamento di un milione e 400mila euro alla Fondazione Carnevale. A seguito di questo impegno ufficiale, preso pubblicamente davanti a tutti i consiglieri comunali presenti e testimoni, Stefano Pasquinucci ha svolto e portato a termine il suo compito di realizzare l’edizione del Carnevale 2014: ora gli impegni si onorano e lo si fa fino in fondo, al 100%”. Alessandro Santini, ex presidente della Fondazione Carnevale e oggi consigliere comunale di Forza Italia, dice la sua sulla situazione del Carnevale. E si schiera al fianco del suo successore a Palazzo delle Muse.

“Non si lascia nel fango tutta la sua Fondazione Carnevale, non si lascia nel fango il suo presidente che si è fidato del suo sindaco, non si lasciano nel fango le società artigianali dei carristi che hanno portato a termine le commissioni che hanno ricevuto. Stefano Pasquinucci ha fatto bene e fino in fondo il suo lavoro, ha svolto egregiamente il suo incarico e nessuno, nemmeno il sindaco, ha ravvisato mala gestio nell’ultima edizione del Carnevale. Esattamente: non c’è stata una cattiva gestione della Fondazione che ha svolto i suoi compiti come l’amministrazione comunale le aveva chiesto. Pertanto, ora il cerino non può e non deve restare in mano di Stefano Pasquinucci.

(foto Andrea Zani)
(foto Andrea Zani)

“Betti si assuma le sue responsabilità e non lasci Pasquinucci nel fango. Il sindaco ha l’obbligo morale e formale di salvare la Fondazione Carnevale e il suo presidente che si sono esposti credendo in Betti e avendo fiducia nelle sue parole.

“L’amministrazione comunale non può lasciare sola una Fondazione che funziona, che lavora e che produce. E non parlo della Fondazione Pucciniana, che inspiegabilmente viene difesa a spada tratta nonostante i suoi immensi problemi di bilancio. Non è accettabile questo tono di sconfitta e di rassegnazione da parte della giunta che con troppa semplicità e senza il minimo senso di responsabilità da già per spacciato il futuro della manifestazione. Non è così che si amministra e non è così che si difende un gioiello prezioso.

“Non è così che si abbandona al proprio destino una persona d’oro come il presidente Stefano Pasquinucci che ha lavorato egregiamente, assolvendo a tutti quei compiti affidatigli dall’amministrazione Betti. Non è giusto fare festa e godere dei successi altrui come quando a Carnevale la giunta brindava per gli incassi della Fondazione nell’ufficio di presidenza di Pasquinucci.

“E ora? La Fondazione affonda e la giunta la scarica? Guai a loro, ne risponderanno davanti alla città tutta. Qualsiasi cosa, d’ora in poi, accada al Carnevale di Viareggio, Betti e la sua giunta saranno responsabili di tutto ciò che sarà il futuro della manifestazione ma anche del suo presidente Pasquinucci”.

(Visitato 28 volte, 1 visite oggi)

“Radicare il Partito Socialista nella Versilia Storica”

“La Viareggio Versilia Congressi ormai destinata a un tragico epilogo”