VIAREGGIO. Mancato rispetto dell’articolo 227 del Testo Unico degli Enti Locali, in particolare dei 20 giorni di tempo che il Tuel stesso – e che il regolamento del Comune di Viareggio fa proprio – dispone come necessari affinché i consiglieri comunali dispongano della documentazione completa relativa al bilancio che andranno a votare: è quanto ha voluto mettere a verbale Massimiliano Baldini del Movimento dei Cittadini nella Conferenza dei Capigruppo di questa mattina, al quale si è poi aggiunto Antonio Cima di Forza Italia.

Di seguito il testo completo della memoria, inviata per al presidente del consiglio comunale Beppe Vannucchi e, per conoscenza, al sindaco Leonardo Betti e al prefetto di Lucca Giovanna Cagliostro:

Il sottoscritto Avv. Massimiliano Baldini, nella sua qualità di Consigliere Comunale di Viareggio, Capogruppo del Movimento dei Cittadini per Viareggio e Torre del Lago Puccini

CHIEDE

che, ad ogni effetto di legge, siano messe agli atti ed allegate a verbale della Conferenza dei Capigruppo riunitasi nelle sale del Comune di Viareggio in data 07 agosto 2014 ore 9,00 e seguenti, e presieduta dal Presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Vannucchi, le seguenti formali contestazioni:

– in violazione delle disposizioni previste dal T.U. degli Enti Locali, Decreto Legislativo 18 agosto 2000 n. 267 e successive modifiche, ed in particolare dagli artt. 227 e ss. recanti disposizioni in materia di Rendiconto della Gestione, lo scrivente formalizza, anche in questa sede per quanto occorrer possa, contestazione della violazione dei termini di legge riguardanti la consegna dello schema di rendiconto, della proposta di deliberazione consiliare e dei relativi allegati, ivi compresa la stessa Relazione di Rendiconto dei Revisori del Comune di Viareggio, previsti a vantaggio ed a tutela dell’esercizio dei diritti dei singoli Consiglieri Comunali con riferimento alla data di inizio della sessione consiliare di esame ed approvazione del Rendiconto già fissata per ordine della Prefettura di Lucca entro e non oltre il termine del prossimo 18 agosto 2014.

Data che, in ogni modo individuata dalla presente Conferenza Capigruppo, stante la ritardata e/o inesistente consegna della documentazione sopra elencata ai Consiglieri Comunali in carica, non può e non potrà in alcun modo garantire il rispetto del termine “non inferiore a venti giorni prima dell’inizio della sessione consiliare in cui viene esaminato il rendiconto” che l’art. 227 del T.U. degli Enti Locali, Decreto Legislativo 18 agosto 2000 n. 267 prevede espressamente e richiede per l’espletamento della corretta procedura regolante i diritti dei singoli organi interessati nell’iter di approvazione del Bilancio Consuntivo dell’Ente.

La presente contestazione viene formalizzata anche ai fini della conseguente applicazione degli artt. 141 e ss. del TUEL riguardante le procedure di scioglimento e sospensione dei Consigli Comunali.

A tal fine ed in conseguenza di quanto sopra esposto, acquisita agli atti della Conferenza Capigruppo la presente contestazione, il sottoscritto non parteciperà alla discussione dell’ordine del giorno della seduta.

Con Osservanza

Viareggio, lì 07 maggio 2014

Avv. Massimiliano Baldini

Capogruppo in Consiglio Comunale

Movimento dei Cittadini per

Viareggio e Torre del Lago Puccini

Sottoscritto, nel corso della Conferenza Capigruppo, anche dal Capogruppo di Forza Italia Antonio Cima.

(Visitato 324 volte, 1 visite oggi)

Volontari contro il parcheggio a pagamento al Versilia: “Nessun rispetto per i pazienti in dialisi”

“Facciamo una vasca di accumulo in centro per le acque da scaricare nel Burlamacca”