VIAREGGIO . Continua il lavoro della Guardia Costiera di Viareggio per rendere sicuro il mare della Versilia.

E così gli uomini del Comandante Iacono navigano lungo le nostre coste per garantire la tranquillità di bagnati e diportisti.

Per questo vengono effettuate verifiche alle barche da diporto. Si ispezionano le dotazioni di sicurezza essenziali in relazione alla distanza dalla costa quali razzi, boette fumogene, il salvagente con cima, estintori, cinture di salvataggio per ogni persona a bordo e le  zattere di salvataggio.

Particolare riguardo al controllo delle unità affinché non navighino nella fascia di balneazione e ad una  velocità superiore a quella consentita per la rotta di ingresso e di uscita dal porto.

E alle unità che risultano completamente in ordine viene rilasciato l’ormai famoso “bollino blu”, una sorta di sigillo di garanzia che distingue i naviganti virtuosi.

E sino a oggi i bollini rilasciati sono stati 180.

Un po’ meno virtuosi alcuni pescatori sportivi che invece hanno lasciato 4 nasse, al traverso della località “lecciona” a circa 600 metri dalla costa, in numero superiore a quello consentito e non segnalate.

La motovedetta CP523 ha così provveduto al recupero degli attrezzi da pesca ed al loro sequestro.

(Visitato 106 volte, 1 visite oggi)
TAG:
capitaneria multe pesca sportiva viareggio

ultimo aggiornamento: 07-08-2014


Incidente tra bicicletta e scooter a Viareggio: una ferita

Mostra i genitali accanto al parco giochi per bambini: fermato dalla polizia