VIAREGGIO. Disponibile “da subito” a “rivedere e rafforzare” la squadra di governo “previa concertazione con tutte le forze politiche del centrosinistra”: a meno di ventiquattr’ore dal consiglio comunale sul bilancio consuntivo 2013, il sindaco Leonardo Betti rivolge un ultimo appello a Sel affinché partecipi all’approvazione del rendiconto dell’ente. Scongiurando, così, l’ipotesi del commissariamento.

“Prendo atto dell’eccezionalità della situazione in cui si trova il Comune di Viareggio, evidente oltre ogni considerazione tecnico-amministrativa, auspicando una convergenza di tutte le componenti politiche responsabili. E prendo atto anche del gesto fatto da tutti gli assessori del Pd, i quali hanno rimesso nelle mani del sindaco il proprio mandato dichiarandosi disponibili a fare un passo indietro nella consapevolezza della necessità di fare scelte, anche difficili, nell’esclusivo interesse della città, alla luce dell’indirizzo espresso dal Partito Democratico sulla necessità di manifestare un voto favorevole da parte di tutti i consiglieri del Pd sul conto consuntivo 2013”, scrive Betti in una nota.

“A fronte del documento politico-programmatico approvato all’unanimità dall’assemblea del Pd di Viareggio, fondamentale per l’avvio di un percorso di risanamento e di rilancio della città, e richiamando tutte le considerazioni ivi contenute circa la necessità di un coinvolgimento di nuove e specifiche competenze.

“Nell’esclusivo interesse della città, mi rendo disponibile, da subito, a rivedere e a rafforzare la squadra di governo, ferme restando le prerogative accordatemi dalla legge, previa concertazione con tutte le forze politiche del centro sinistra.

“A tal proposito, pur prendendo atto della posizione espressa da Sel, ritengo fondamentale la ripresa di un dialogo su nuove basi politico programmatiche condivise, anche per il tramite di un diretto coinvolgimento nella formazione della nuova squadra di governo”.

Questo, infine, il testo della sopraccitata lettera degli assessori in quota al Pd:

“Caro Sindaco, ti ringraziamo per gli attestati di stima che rivolgi nei nostri confronti e verso il nostro operato. Abbiamo lavorato come squadra, come ci hai chiesto, in questi difficili mesi, praticamente senza risorse, ma convinti di aver agito comunque nell’interesse della città. Oggi ci troviamo di fronte alla necessità di dover evitare il commissariamento del Comune, circostanza che farebbe venir meno la tutela dell’azione politica come filtro indispensabile a favore delle difficili situazioni sociali nelle quali versano tanti nostri concittadini.

“Per consentirti la massima capacità di azione politica in queste ore che ci separano dall’approvazione del bilancio consuntivo abbiamo deciso di rimettere nella tua piena disponibilità le deleghe che ci hai affidato, nell’intento di contribuire, con questo atto, a favorire il tuo tentativo di ricostituire una più solida maggioranza che voti il bilancio e affronti il delicato percorso che ne conseguirà.

“Un carissimo saluto. Lorenzo Bertoli, Glauco Dal Pino, Giorgio Fruzza, Giovanni Giannerini, Chiara Romanini, Andrea Strambi.”

(Visitato 15 volte, 1 visite oggi)
TAG:
bilancio consuntivo 2013 consiglio comunale leonardo betti

ultimo aggiornamento: 26-08-2014


“Stabilizzare altri 5mila precari della scuola”, l’appello dei sindacati

“La politica viareggina sia responsabile, chi ha sbagliato deve pagare il conto”