Investe per salvare posti di lavoro. La bella storia di un'impresa viareggina - Comune Camaiore, Comune Viareggio, COMUNI, Inchieste, La voce degli Enti, Top news Versiliatoday.it

Investe per salvare posti di lavoro. La bella storia di un’impresa viareggina

VIAREGGIO. Di fronte alla crisi, al calo dei fatturati, al calo delle vendite, un imprenditore ha diverse strade. Chiude i battenti, come spesso purtroppo accade. Manda a casa il personale in esubero, come altrettanto spesso si verifica. Magari riduce gli orari di apertura, o le merci esposte, decretando piano piano la propria fine. Altrmenti… investe. Ma in modo oculato, con un ritorno sicuro e immediato nel giro di un anno e mezzo.

Impossibile? Chiedetelo a Diego Agostini, titolare della storica attività Ipermercato a Viareggio. Lui ha investito 54 mila euro, nel giro di un anno e mezzo rientrerà senza dubbi dall’investimento, e poi cominicerà il guadagno. Senza tagli, senza licenziamenti, senza traumi insomma.

Come ha fatto? Ha investito in un sistema per “efficentare i consumi energetici”. Un parolone, detto così. E allora lo spieghiamo meglio: la sua bolletta della corrente, che prima superava i 15 mila euro ogni due mesi, oggi è di neanche 8 mila euro a bimestre. Consuma (e spende) meno della metà.

“Con la crisi mi trovavo di fronte ad una scelta – racconta Diego Agostini a VersiliaToday – o mandare a casa qualcuno, o rivedere la politica del market, oppure inventarmi qualosa. E lì mi sono venuti incontro quelli della Elettroimpianti GF”.

La Elettroimpianti Gf è una ditta che ha sede a Capezzano Pianore. Cosa hanno fatto, nel dettaglio, ovviamente non lo svelano. Ma si tratta di un intervento che prevede, solo per fare degli esempi, la sostituzione di tutti i lucernai con lampade a led, l’automazione di alcuni sistemi di raffreddamento, insomma l’abbattimento degli sprechi.  “Il primo anno ho risparmiato 36 mila euro in bolletta, su 54 di investimento. Tra sei mesi l’investimento sarà assorbito e inizia il guadagno”, dice Agostini. “Non potevo mandare a casa i miei dipendenti, li conosco ad uno ad uno, va contro la mia etica. Per questo sono particolarmente orgoglioso di questo intervento che abbiamo effettuato”.

Orgoglioso è anche Sergio Cerri, uno dei titolari della Elettroimpianti Gf. “Siamo talmente sicuri dei nostri sistemi, che si basano anche su software di nostra creazione, che al cliente propriniamo l’intervento solo dopo aver ispezionato i locali. Siamo in grado di dire infatti esattamente a quanto ammonterà il risparmio mese per mese. Il cliente, dati alla mano, non ha che da decidere”.

Agostini racconta che non solo ha quasi dimezzato le spese per luce, acqua e gas (“senza che alcun cliente, tra l’altro, abbia notato nulla di nuovo”) ma può controllare, anche giornalmente, i dati dei consumi. “Questa forse non sembra, ma è un’altra grande cosa. Immaginatevi che mi si blocchi una pompa di sollevamento o mi resti per errore azionato un condizionatore. A cose normali te ne accorgevi quando arrivava la bolletta: trovavi un picco, capivi che qualcosa non era andato per il verso giusto. Ma intanto erano soldi da sborsare. Ora invece se ho una perdita di corrente eccessiva me ne accorgo immediatamente, posso intervenire subito ed evito di trovare sorprese in bolletta. In sostanza io so esattamente quanto pagherò fra due mese di corrente: anche questo non è un aspetto che una azienda può trascurare”.

 

(Visitato 327 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 29-08-2014 20:30