VIAREGGIO. Nella disgrazia per la perdita del marito una signora
per questioni legate alla burocrazia del nostro Paese ha
dovuto attendere due mesi per poter riscuotere la pensione di riversibilità dell’Inps.

Il decesso del marito è avvento la fine di giugno, solo dopo avere provveduto ad effettuare le pratiche per poter usufruire
della pensione, la signora la potrà riscuotere con gli
arretrati solo il 16 di settembre.

Nel caso in cui non avesse avuto da parte qualcosa per poter provvedere in questi due mesi, è logico che una persona debba rimanere senza soldi per un periodo così lungo?

E’ quanto si è chiesta la signora e spera che ci possa essere qualcuno che le possa dare una spiegazione logica a tutto questo.

Il fatto che poi a distanza di due mesi le vengano retribuiti i soldi con gli interessi non giustificano una situazione che può arrecare problemi a chi magari non ha una disponibilità economica in attesa che possa riscuotere i soldi della pensione.

(Visitato 189 volte, 1 visite oggi)
TAG:
inps pensione reversibilità

ultimo aggiornamento: 02-09-2014


Rami caduti e sporcizia. Proteste per il degrado in Piazza d’Azeglio

I Monopoli di Stato gli chiudono la sala slot, scrive al ministro Alfano