PIETRASANTA. Riparte il Premio Carducci sezione scuola nel segno di quattro romanzi del Novecento. Il concorso si rivolge alle scuole secondarie di I e II grado e alla scuole primarie di tutta la Versilia, richiamando così una massiccia partecipazione di alunni e docenti. Non muta la formula che prevede una serie di incontri preparatori al termine dei quali si svolge: per la secondaria di II grado una prova scritta che propone agli alunni le tipologie dell’esame di maturità (analisi del testo e /o saggio breve); per la secondaria di I grado e per la primaria una prova di fantasia. Le novità dell’edizione 2015: le conferenze letterarie saranno itineranti presso i vari istituti versiliesi (Barsanti e Matteucci di Viareggio, Chini di Lido di Camaiore, Michelangelo di Forte dei Marmi e Don Lazzeri – Stagi di Pietrasanta) e si terranno in orario scolastico mattutino (non più il pomeriggio nel complesso di S. Agostino). Il programma è stato studiato per integrare aspetti del curriculum scolastico dell’ultimo anno delle superiori che, per mera mancanza di tempo, spesso non si affrontano. Luci accese, dunque, su Italo Calvino e “Il sentiero dei nidi di ragno”, Carlo Cassola e “La ragazza di Bube”, Alberto Moravia e “Gli indifferenti”, Cesare Pavese e “La luna e i falò”.
I docenti della scuola primaria e della scuola secondaria di I grado avranno a loro disposizione una silloge di brani di tali autori, adatti ai singoli ordini di scuola, tra i quali scegliere per la prova di fantasia ( letteraria, pittorica o altro) che aspetta gli alunni. Gli elaborati dovranno essere presentati entro il 15 maggio 2015.
Riservata a giovani autori frequentanti la secondaria di primo o secondo grado, la prova poetica: i testi dovranno avere come motivo ispiratore “Amore e morte: eros e thanatos”.
La Giuria del Premio Carducci | sezione scuole, il cui progetto è curato dagli insegnanti Rita Camaiora e Pietro Conti, è formata da: Alberto Bellocchio (presidente del Premio Carducci), Giuseppe Cordoni e Alberto Casadei (membri della giuria del Premio Carducci), Berto Corbellini Andreotti e Alessandro Viti.

(Visitato 77 volte, 1 visite oggi)

Ultimi giorni per iscriversi al Premio Mario Tobino

Un progetto internazionale per riportare a Lucca i resti di Vincenzo Lunardi, il “padre della scienza spaziale”