VIAREGGIO. “Il dottor Cassano non avrebbe bisogno di essere difeso in merito alla questione della prescrizione del latte artificiale. Per esperienza personale so quanto sia importante e prioritario per lui l’allattamento al seno e l’alimentazione dopo lo svezzamento. Il brodino di verdura selezionata e carne scelta sono stati per me (madre di due bimbe) un incubo ma non si poteva transigere assolutamente, niente omogeneizzati, avrei suscitato la sua ira”.

A scriverlo è una nostra lettrice e mamma, Alberta Battistoni, che interviene sulla vicenda dei pediatri arrestati per corruzione e coinvolti nel caso del latte in polvere. In particolare, la signora Battistoni ci tiene a prendere le difese del dottor Gian Piero Cassano, noto medico versiliese finito nell’inchiesta della procura della repubblica di Pisa.

Per sostenere quanto sopra vorrei citare un episodio tra i tanti di cui sono stata testimone. Sono titolare di un negozio di abbigliamento e quest’estate proponevo ad una mia cliente degli abiti per un’occasione importante. Era molto indisposta, le piacevano molto i capi ma aveva problemi perché ,allattando, il suo seno pregiudicava la vestibilità degli stessi.

Era stizzita e si é abbandonata allo sfogo: “sai sono al quinto mese di allattamento ed avendo ricominciato a lavorare è diventato quasi impossibile far conciliare gli orari ed allattare è un sacrificio. Per questo oggi sono andata dal mio pediatra e, dopo avergli esposto i fatti, gli ho chiesto di prescrivermi le pasticche per farmi andar via il latte. La sua risposta è stata immediata e diretta ( é nel suo stile) “Non ci pensare nemmeno non ti prescrivo niente, devi continuare ad allattare”. Al che mi sorge spontanea la domanda: “chi è il tuo pediatra?”. lei ancora più arrabbiata, rivivendo il rifiuto, risponde “il dottor Cassano”.”La cosa non mi stupisce – le dico – so benissimo quanto tiene al fatto di allattare al seno i nostri bambini, sicuramente, conoscendolo, é inutile chiedergli una cosa del genere.

Forza dottor Cassano noi mamme sappiamo quanto tieni alla salute dei nostri bambini, senza di te ci sentiamo abbandonate e smarrite. Ti aspettiamo al più presto!”.

 

(Visitato 27 volte, 1 visite oggi)

Il cassonetto non c’è. Rifiuti e sporcizia al Varignano

Trovato in possesso di 25 grammi di marjuana e 880 euro. Denunciato un ventenne