Manuele Iacconi non ce l’ha fatta. È morto il giovane aggredito in Darsena

VIAREGGIO. Non ce l’ha fatta Manuele Iacconi, il 34enne di Massarosa che il 31 ottobre scorso è stato aggredito con pugni e a colpi di casco in via Coppino in Darsena.

Il giovane si è spento questa mattina (domenica 30 novembre) nel reparto di neurochirurgia dell’ospedale di Livorno a seguito di sopraggiunte complicazioni e dopo vari interventi chirurgici. Proprio ieri, il ragazzo era stato operato alla carotide. Iacconi era stato trasportato a Livorno subito dopo l’aggressione. Le sue condizioni erano apparse gravissime fin da subito.

Gli uomini della squadra anticrimine del Commissariato di polizia di Viareggio stanno procedendo le serrate indagini coadiuvate dalla Procure di Lucca e Firenze, visto che sono coinvolti in questo grave episodio anche dei minorenni.

L’aggressione a Manuele Iacconi era avvenuta nella notte tra il 31 ottobre e l’1 novembre. Il trentaquattrenne passava in Darsena a Viareggio con la sua auto. A un incrocio, dove erano radunate diverse persone – tra cui ragazzi in motorino -, c’e’ stato un problema di viabilita’, sembra una precedenza non rispettata. Sono volate offese, l’automobilista e’ stato circondato e a un certo punto colpito. Uno o piu’ ragazzi – le indagini devono stabilirlo – addirittura hanno impugnato il casco per colpire ancora piu’ forte. Il 34enne ha perso conoscenza. Il gruppo si e’ disperso, mentre arrivava l’ambulanza. Si indaga ora sul ‘branco’: gli indagati sarebbero almeno una decina tra cui alcuni minori. Un 17enne si e’ presentato – accompagnato dai suoi avvocati – al commissariato di polizia di Viareggio dove si e’ autoaccusato di essere l’unico aggressore del 34enne. “Sono stato io, l’ho picchiato io da solo”, avrebbe detto agli investigatori. Ma il suo racconto non convince: potrebbero averlo mandato i veri aggressori, sapendo che un minorenne non rischia l’arresto come un maggiorenne. E comunque ci sono testimoni che parlano di piu’ persone che si sarebbero scagliate contro Iacconi.

+ Lutto cittadino a Viareggio nel giorni dei funerali

+ I familiari: “Fiduciosi nella giustizia”

 

(Visitato 313 volte, 1 visite oggi)

Temporali e pioggia: allerta meteo per domenica e lunedì

Lutto nell’associazionismo, si è spenta Sara Alpini, fondatrice dell’Auser di Viareggio