Donne scomparse. Assolto l’avvocato Giunio Massa dall’accusa di truffa e circonvenzione di incapace

VIAREGGIO. È stato assolto l’avvocato Giunio Massa che era accusato di truffa e circonvenzione di incapace nei con fronti di Maddalena Semeraro e Velia Carmazzi, le due donne scomparse nel nulla a Torre del Lago e che non sono state mai trovate, lo ha stabilito il gup del Tribunale di Lucca di fronte al quale l’imputato aveva chiesto di essere giudicato con rito abbreviato.

Secondo il pubblico ministero Sara Polino, Massa, con la mediazione di Massimo Remorini – che il 15 luglio 2014 è stato condannato a 38 anni di reclusione per l’omicidio di Maddalena Semeraro e la sparizione del cadavere di Velia Carmazzi – avrebbe approfittato delle due donne riuscendo ad acquistare a prezzi ridotti due immobili in via Machiavelli e a Torre del Lago. Stamani l’avvocato Giunio Massa è stato quindi assolto.

Aggiornato il: 17-12-2014 14:07