VIAREGGIO. “Signor Pozzoli, sono il fratello del ragazzo scomparso prematuramente neanche un mese fa. Le chiedo pubblicamente di togliere la sua proposta dei biglietti a pagamento per i bambini che non abitano a Viareggio. Lui per amore del carnevale glielo avrebbe chiesto. Con lei avrebbe avuto anche un confronto, ne sono sicuro. La prego, i bambini non vanno discriminati: Lele gradirebbe veramente”. Frase che Nicola Santarcangelo, fratello di Lele, ha scritto sulla sua pagina Facebook. Un invito rivolto al commissario della Fondazione Carnevale Stefano Pozzoli, affinché ritorni sulla decisione di far pagare il biglietto d’ingresso per il Carnevale ai bambini non residenti a Viareggio.

 

(Visitato 36 volte, 1 visite oggi)
TAG:
carnevale commissario lele santarcangelo stefano pozzoli

ultimo aggiornamento: 12-01-2015


Accordo Bcc-Carnevale, ingresso gratuito per i diversamente abili alle sfilate di Viareggio

Carnevale di Viareggio 2015, le probabili date delle feste rionali