Il Carnevale di Viareggio all'Expo 2015 con Leonardo da Vinci e Pinocchio - Carnevale di Viareggio Versiliatoday.it

Il Carnevale di Viareggio all’Expo 2015 con Leonardo da Vinci e Pinocchio

VIAREGGIO. Un piccolo carro ispirato a un disegno di Leonardo da Vinci e una scultura dedicata a Pinocchio: sono queste le due opere d’arte che rappresenteranno il Carnevale di Viareggio all’Expo 2015 di Milano da maggio a novembre all’interno del padiglione dedicato alla Toscana.

L’idea di una costruzione incentrata sul celebre creatore della “Gioconda”, in realtà, era già stata annunciata ai tempi della presidenza di Stefano Pasquinucci. “Diciamo che prima era un’ambizione e ora una quasi certezza”, spiega il commissario straordinario della Fondazione Carnevale Stefano Pozzoli. L’opera è resa possibile grazie alla collaborazione con il Museo Ideale “Leonardo da Vinci” e sarà quasi interamente finanziata dalla Regione Toscana: l’incarico di realizzarla sarà affidato al vincitore dei carri di prima categoria. Subito dopo si metterà al lavoro per completare il “Carro-Teatro dell’universo di Leonardo”, in due mesi, lo stesso tempo che ebbe Leonardo per allestire la “Festa del Paradiso”. Saranno inoltre scelti i partner creativi toscani per quanto riguarda i costumi e le figure teatrali (dalle vesti ai calzari e agli accessori…) e gli effetti luminosi e sonori (con la partecipazione di artisti d’avanguardia).

Questo progetto evidenzia come Leonardo Da Vinci abbia reinterpretato e reinventato la grande tradizione degli artefici dell’antichità e dei protagonisti del primo Rinascimento toscano per progettare ingegni straordinari che anticipavano il futuro. Il “Carro-Teatro dell’universo di Leonardo” propone infatti una sintesi della sua genialità che riprende la tradizione delle macchine teatrali di Brunelleschi in Firenze, gli artifici e gli automi dell’antichità mediterranea attraverso gli ingegneri senesi da Taccola a Francesco di Giorgio Martini, la cultura teatrale di autori come il fiorentino Bernardo Bellincioni e Agnolo Poliziano (da Montepulciano).

pinocchio tm e copyrightQuesta macchina scenica rappresenta, per un verso, il carattere originario e l’identità toscana dell’opera di Leonardo nel contesto del Rinascimento non solo fiorentino; e per altro, l’universalità della sua arte e la molteplicità della sua formazione culturale, come un nodo della conoscenza e delle fonti del sapere di altre città e regioni italiane (in particolare Roma e soprattutto Milano, ora epicentro dell’Expo 2015) e di altri paesi europei, fino al Medio e all’Estremo Oriente.

Ma, grazie all’intesa con la Fondazione Nazionale Collodi che è gemellata con la Fondazione Carnevale, ci sarà anche una scultura in cartapesta di Pinocchio a rappresentare il Carnevale viareggino in terra milanese: la costruirà il vincitore delle mascherate di gruppo. Farà da modello il Pinocchio di Carlo Collodi che presenta il burattino interpretato con gusto contemporaneo ma rispettoso della descrizione letteraria e della tradizione figurativa toscana che l’ha raffigurato.

(Visitato 336 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 18-02-2015 20:44