STAZZEMA. Il Comune di Stazzema e il Parco Nazionale della pace di Sant’Anna di Stazzema unitamente al Comitato per le Onoranze ai Martiri di Sant’Anna di Stazzema in collaborazione con la famiglia Giustolisi hanno bandito la prima edizione del Premio di giornalismo “Giustizia e verità – Franco Giustolisi”. Il premio intende onorare la memoria di Franco Giustolisi attraverso un Premio che ne ricordi la figura e il percorso professionale, favorendo anche attraverso attività e manifestazioni collaterali al Premio, l’educazione e la formazione socio-culturale di giovani giornalisti verso la ricerca della verità, incentivando la promozione del giornalismo di inchiesta tra i giovani.

Il Comune di Stazzema ha approvato il Regolamento della Prima edizione che si svolgerà nel 2015: una giuria scelta in collaborazione con la famiglia Giustoilisi e composta da: Pier Vittorio Buffa, con funzioni di Presidente, Livia Giustolisi, Daniele Biacchessi, Marco Cianca, Marcello Mancini, Bruno Manfellotto, Enrico Mentana, Omar Monestier, Virginia Piccolillo, Marcello Sorgi, Luigi Vicinanza sceglieranno le migliori inchieste dell’anno comunque, pubblicata sul tema della verità e della giustizia e comunque realizzata (televisione, radio, giornali, libro, web…). I lavori dovranno essere consegnati entro il 12 agosto 2015 al Comune di Stazzema, con sede Piazza Europa, 6 Pontestazzemese. Le modalità di partecipazione sono contenute nel Regolamento. La Giuria, che organizzerà autonomamente i propri lavori, sceglierà il vincitore entro il 10 ottobre 2015 stilando apposito verbale della decisione. La premiazione si svolgerà a Sant’Anna intorno al 10 novembre data della scomparsa del giornalista Franco Giustolisi.
“Franco Giustolisi è scomparso il 10 novembre scorso”, commenta il Sindaco di Stazzema, “lasciandoci in eredità il suo amore per la verità e per la giustizia nei lunghi anni in cui è stato inviato speciale dal 1960 sino alla sua morte si può dire: ha lavorato per Paese Sera, L’Ora di Palermo, Il Giorno, la Rai ( lo storico settimanale Tv7) ed è’ stato firma di punta per L’Espresso per lunghi anni. Ha collaborato poi con l’Unita’ ed Il Manifesto. Si è’ occupato dei temi più’ importanti fatti della storia civile italiana per oltre 50 anni: dal banditismo sardo ai sequestri in Calabria, dal caso Mattei allo scandalo del Banco Ambrosiano, dalle stragi di mafia alla P 2, dal terrorismo alla mala sanità’, alla scuola, all’abusivismo. Il suo reportage sul cosiddetto Armadio della Vergogna ha creato le condizioni per il processo perché altrimenti rischiavamo un nuovo occultamento. Il Premio avrà cadenza annuale e premierà la migliore inchiesta giornalistica dell’anno: a giorni sarà attivo un sito internet dedicato. Contiamo in una grande partecipazione e soprattutto vogliamo che ci siano sempre più giornalisti che si confrontino con quel giornalismo di inchiesta che per Franco Giustolisi è stata una ragione di vita per la sua innata esigenza di verità”.

(Visitato 51 volte, 1 visite oggi)
TAG:
eventi franco giustolisi giornalismo inchiesta premio Stazzema

ultimo aggiornamento: 09-03-2015


Maltempo in Versilia. Chiusi tutti i sentieri di montagna

Istituito il conto corrente per sostenere la rinascita del Parco Nazionale della Pace