VIAREGGIO. Nella serata di ieri i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Viareggio hanno arrestato in flagranza di reato due ragazze, entrambi di 20 anni, studentesse, incensurate, perché resesi responsabili di furto aggravato in concorso.
In particolare alle  19 è stata segnalata al 112 la presenza all’interno di un negozio di abbigliamento della passeggiata di Viareggio di 2 ragazze che, approfittando della confusione, si muovevano con fare sospetto tra gli scaffali facendo continuamente accesso ai camerini.
Dopo poco meno di un’ora le ragazze hanno preso la via dell’uscita senza passare per le casse e proprio quando pensavano di aver messo a segno il colpo sono state fermate dai Carabinieri che le attendevano in passeggiata. Avendo compreso la gravità della situazione le ragazze hanno consegnato  spontaneamente la refurtiva che consisteva in più di 15 capi di abbigliamento del valore complessivo di oltre 280 euro.
I carabinieri hanno quindi accertato che le 2 ventenni erano riuscite a superare i varchi di sicurezza in quanto avevano strappato i dispositivi antitaccheggio dai capi di abbigliamento nascondendo il tutto nelle borse o sotto i vestiti.
Le 2 ragazze sono state quindi accompagnate presso la Compagnia di Viareggio per le incombenze di rito e, dopo la convalida dell’arresto da parte dell’Autorità Giudiziaria di Lucca, sono state rilasciate.
La merce recuperata è stata restituita al legittimo proprietario.

(Visitato 112 volte, 1 visite oggi)
TAG:
carabinieri cronaca furto Giovani passeggiata viareggio

ultimo aggiornamento: 13-04-2015


Eccellenza toscana, risultati e classifica del Girone A dopo la trentatreesima giornata

Vassalle: “Ho chiuso con i partiti da due anni. Del Ghingaro garanzia di trasversalità”