"La coalizione sta diventando un'accozzaglia, non mi candido più per Del Ghingaro" - Politica, Politica Viareggio Versiliatoday.it

“La coalizione sta diventando un’accozzaglia, non mi candido più per Del Ghingaro”

VIAREGGIO. Antonella Serafini, storica e critica d’arte, non appoggerà più il candidato sindaco Giorgio Del Ghingaro e non si candiderà più nella lista civica “Viareggio tornerà bellissima”, una delle cinque a sostegno dell’ex sindaco di Capannori: è lei stessa a renderlo noto in una lettera inviata ai giornali.

“Lo scorso febbraio avevo scritto una lettera pubblica in sostegno della candidatura a sindaco di Giorgio Del Ghingaro che si concludeva così: ‘non è di ‘un uomo solo al comando’ di cui abbiamo bisogno, ma di una persona carismatica che sappia anche circondarsi di collaboratori che abbiano una memoria comune, ideali simili, in grado di mantenere un vincolo di legislatura, persone che fra di loro si riconoscono, si fidano, che possano mettere in azione tutta la città e far sentire i cittadini, tutti, partecipi della rinascita’.

“Sono convinta che il successo delle sue prime assemblee a Viareggio, e dei tavoli programmatici a cui ho partecipato con entusiasmo, sia stato favorito proprio dal fatto che appariva diverso nei metodi, che faceva sperare in un diverso modo di agire e concepire la politica avendo come interlocutori principali, soprattutto in una fase così drammatica, i cittadini in prima persona con i quali condividere le dure decisioni da prendere ma anche dove dirigere la barra della rinascita. Una campagna elettorale mantenuta su questo piano sono convinta che avrebbe reso la sua vittoria forte e inattaccabile.

“Le successive scelte fatte, accettando la compresenza di liste a sostegno caratterizzate da esponenti di forme di pensiero, di intendimenti e di concezione della politica assai diverse fra di loro, fanno purtroppo venir meno quella condizione che mi appariva essenziale per dare un buon governo alla città e non mi consente più di dare fiducia incondizionata al progetto, conditio sine qua non per una mia partecipazione attiva in prima linea”.

(Visitato 141 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 14-04-2015 19:59