VIAREGGIO. Ci vuole un fisico bestiale per reggere match tiratissimi ad una temperatura di oltre trenta gradi e un tasso di umidità assai elevato. Il caldo torrido a contorno degli ottavi di finale del Torneo Open maschile “Città di Viareggio – Trofeo Assigenia-Policar Group Spa” organizzato dal Tennis Italia di Viareggio (6.000 euro di montepremi) è stato l’elemento di rottura di una giornata caratterizzata da partite lunghe e estenuanti. Nel turno di debutto di tutte le teste di serie, l’afa ha tagliato le gambe anche a atleti alleatissimi e preparati.

Ne sa qualcosa Davide Galoppini, il giovane livornese che dopo l’impresa contro la testa di serie numero 7 Claudio Grassi è stato ad un passo dal successo anche sul 2.3 Lorenzo Papasidero, ma perso un secondo set beffardo con il punteggio di 7-5 si è dovuto ritirare in preda ai crampi. Ma ne sa qualcosa pure il campione toscano Daniele Capecchi, da molti addetti ai lavori considerato come uno dei principali favoriti, che si è dovuto arrendere dopo tre set di lotta a Andrea Vavassori (75 26 62).

Il giovane piemontese di Pinerolo, classe 1995, è la rivelazione del torneo e sta letteralmente abbagliando il pubblico viareggino: le stimmate del campione le si erano intraviste due anni fa, quando vinse in doppio il prestigioso torneo internazionale under 16 di Salsomaggiore, ma adesso ha compiuto un salto di qualità pazzesco ed è pronto a catapultarsi nel tennis che conta. A proposito di match duri, li supera tutti quello tra Patrick Prader e Alessandro Luisi, dove i due 2.2 si sono scannati per tre ore e cinquanta minuti fino alla vittoria del talentuoso alto-atesino, per la rabbia di un Luisi che non ha saputo concretizzare tre match-point e si è arreso soltanto per 12-10 al tie-break del set decisivo.

Il debutto delle prime due teste di serie ha visto la vittoria del numero 1 Matteo Marrai contro il romano Lorenzo Abbruciati, già protagonista la settimana scorsa fino alle semifinali dell’Open del Park Hotel Villa Ariston, e la sconfitta del numero 2, il colombiano Cristian Rodriguez Sanchez per mano di Pietro Fanucci: nell’ennesima partita spettacolare della giornata, conclusa soltanto a notte inoltrata, è emerso il figlio d’arte fiorentino, il quale non è certo una sorpresa e vanta scalpi di avversari tra i primi trecento della classifica ATP.

Risultati ottavi di finale singolare maschile

Marrai (2.1, 1) b. Abbruciati (2.4) 63 63

Fanucci (2.2) b. Rodriguez Sanchez (2.1, 2) 46 63 61

Molina (2.2) b. Virgili (2.1, 3) nd

Prader (2.2) b. Luisi (2.2) 76 36 76

Abbruciati (2.4) b. Rizzuti (2.2) nd

Papasidero (2.3) b. Galoppini (2.4) 36 75 rit.

Campo (2.2) b. Fago (2.2, 8) 75 36 64

Oradini (2.2) b. Della Tommasina (2.1, 4) 64 62

Vavassori (2.3) b. Capecchi (2.2, 6) 75 26 62

(Visitato 62 volte, 1 visite oggi)
TAG:
città di viareggio tennis

ultimo aggiornamento: 06-06-2015


Un torneo per ricordare Sara e Emanuela

Il Forte presenta il nuovo tecnico Bresciani