Entrano in un ristorante all'orario di chiusura e rubano in cellulare. Fermati due uomini - Cronaca, Cronaca Viareggio Versiliatoday.it

Entrano in un ristorante all’orario di chiusura e rubano in cellulare. Fermati due uomini

VIAREGGIO. Continuano senza sosta i servizi di controllo straordinario del territorio a Viareggio, che hanno visto l’ impiego delle autopattuglie della Squadra Volante del Commissariato PS di Viareggio e del personale del Reparto Prevenzione Crimine “Toscana”, questi ultimi giunti in rinforzo in città per l’intensificazione dei controlli relativi alla la stagione estiva 2015 volti contrastare il fenomeno della criminalità diffusa.
Durante i servizi particolare attenzione è stata rivolta al centro città, piazza Danta, piazza Cavour (mercato), Piazza d’Azeglio, i Viali a Mare e le pinete di levante e di ponente nonché la zona di Torre del Lago.

Durante la notte le volanti del Commissariato di Polizia sono intervenute per scovare due ladri in centro.
La segnalazione riguardava la presenza di due cittadini extracomunitari che, approfittando dell’assenza in sala dei proprietari di un ristorante, si sono impossessati di un telefono cellulare custodito dietro il banco cassa. E’ mezzanotte circa quando il locale sta per chiudere ed i due coniugi proprietari sono in cucina per effettuare le pulizie.
La loro attenzione è comunque rivolta ad un monitor che trasmette le immagini di video sorveglianza della sala.
L’ingresso di una persona è fulmineo. Si porta dietro la cassa afferra qualcosa e fugge fuori. Il tempo di uscire ed il proprietario nota due extracomunitari che alla sua vista si allontanano. La sorpresa amara è che l’oggetto afferrato è il caro smarthphone della moglie. L’intervento tempestivo degli uomini della volante ha permesso di raccogliere immediatamente le descrizioni dei due.
Dopo un giro di perlustrazione intensificato nei luoghi ben conosciuti dai poliziotti, esperti del territorio, dove si annidano coloro che vivono ai margini della società consumando reati, sono riusciti ad individuare ed identificare un algerino di 46 anni e un marocchino di 39 anni entrambi pluripregiudicati per reati contro il patrimonio e spaccio di sostanze stupefacenti.

I due hanno tentato di negare ogni addebito ma le descrizioni fornite e le immagini video non gli davano speranza. Purtroppo però il telefono cellulare è stato al momento recuperato. Sono in corso le indagini volte al recupero della refurtiva.

(Visitato 73 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 07-07-2015 11:55