Caffè come viagra? Da uomo a uomo - Da uomo a uomo, Top news Versiliatoday.it

Caffè come viagra? Da uomo a uomo

Tre tazzine al giorno per combattere l'impotenza, Parola di Andrologo!

VIAREGGIO. CAFFÈ COME VIAGRA? Puntata numero 94 per DA UOMO A UOMO, la rubrica di Versiliatoday dedicata alla sessuologia, all’andrologia e all’urologia, curata dal dottor Luca Lunardini.

BERE CAFFÈ FA BENE SOTTO LE LENZUOLA: tre tazzine al giorno per combattere l’impotenza!

Una grandiosa e spumeggiante notizia per i consumatori abituali di caffè: due o tre tazzine di caffè al giorno possono migliorare le prestazioni degli uomini sotto le lenzuola.

La “calda” notizia giunge da un gruppo di ricercatori dell’Università del Texas che ha svelato come un quantitativo tra gli 85 E I 170 MILLIGRAMMI DI CAFFEINA AL GIORNO SIA IN GRADO DI RIDURRE DEL 42% IL RISCHIO DI DISFUNZIONE ERETTILE! rendendo il caffè come viagra.

Il “segreto” della caffeina va ricercato nella sua capacità di innescare una serie di meccanismi metabolici che inducono le arterie del pene a rilassarsi, distendersi, aumentando così il flusso sanguigno che finisce per favorire l’ambito “gonfiore” ….

Gli effetti prodotti sono gli stessi anche se al posto del caffè si assumono tè o bevande gassate contenenti caffeina. Effetti benefici che si riscontrano anche nel caso di persone affette da sovrappeso, obesità e ipertensione, tutti fattori di rischio per lo sviluppo di disfunzione erettile. Minore, invece, l’efficacia nei diabetici, d’altronde Il diabete rappresenta uno dei più forti fattori di rischio per la disfunzione erettile, quindi questo non è sorprendente che il solo caffè non ce la… faccia.

Lo studio ovviamente ha preso in considerazione i caffè americani, quindi considerando il caffè in Italia, queste soglie potrebbero essere leggermente da rivedere in quanto in un singolo caffè espresso all’italiana, possono esser presenti fino a 200 mg di caffeina: Pertanto se le indicazioni riportate dalla ricerca statunitense fossero esatte agli uomini italiani, basterebbe assumere una singola tazzina di caffè espresso.

Attenzione! Non è che bevendone un litro ci si trasforma in un ROCCO SIFFREDI! Sembra infatti che aumentando le dosi, oltre ai noti rischi per un eccesso di caffeina, si perdono progressivamente i benefici sessuali: se con 100 milligrammi il 430% dei maschietti aumentava le prestazioni basta passare a 200 milligrammi che la percentuale dei “beneficiati” già scende al 38% per chi invece ne consuma di più: tra 171 e 303 milligrammi al giorno.

In effetti, come sempre, il trucco sta nell’ evitar gli eccessi. Se, lo abbiamo visto, bere UNA TAZZA DI UN CAFFÈ UN PAIO DI ORE PRIMA DELL’ATTIVITÀ SESSUALE PUÒ E MIGLIORARE LE PRESTAZIONI SESSUALI (E, UDITE UDIRE: AUMENTARE L’ATTIVITÀ DEGLI SPERMATOZOI!). Un eccessivo consumo di caffeina porta anche ad altri problemi di salute, come mal di testa, stanchezza, affaticamento: tutti fattori che possono incidere indirettamente sull’attività sessuale. Inoltre, troppo caffè può ottenere l’effetto contrario di ridurre il numero di spermatozoi perché la caffeina contiene alti livelli di fitoestrogeni. In particolare, un tipo di fitoestrogeni chiamati isoflavoni, trovati nel caffè, sono responsabili dell’abbassamento del numero degli spermatozoi, perché contrastano i normali ormoni sessuali.

Resta comunque la buona notizia che il caffè, con intelligente moderazione, è cosa, SOTTO LE LENZUOLA, BUONA E GIUSTA. E poi, diciamocelo, con il suo gusto piacevolmente amaro e il suo profumo esotico, il caffè aiuta sempre un po’ a… LANCIARSI…

 

L’AFORISMA DEL GIORNO: “…Il caffè, per essere buono, deve essere nero come la notte, caldo come l’inferno e dolce come l’amore…” Proverbio Turco

(Visitato 414 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 14-07-2015 12:30