VIAREGGIO. “Question Time periodici e niente domande ‘quotidiane’? Signor sindaco, siamo d’accordo che Capannori sia un Comune più piccolo di quello di Viareggio, ma qui la situazione è diversa: le problematiche sono maggiori, di numero e di qualità”. Così Daniele Olivi, portavoce comunale di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, interviene sulla vicenda dei rapporti con la stampa del sindaco Del Ghingaro.

“Non possiamo aspettare una ruota che gira: la cittadinanza ha bisogno di risposte, e non una volta ogni tanto. Continua a sostenere che lei vuole rimanere fuori da ‘beghe di lieve entità’, come le definisce lei: ma sa cos’è quella? È la voce del cittadino. Ai giorni nostri abbiamo la fortuna di avere mezzi di comunicazione eccezionali: chi vuol far sentire la sua voce, per un problema anche banale, come una buca fuori casa, lo fa attraverso i social network.

“Purtroppo, dopo tanta campagna elettorale anche via internet, adesso sostenete che il lavoro vi opprime e la voce del viareggino non può essere ascoltata ogni giorno. Vi ricordo, tuttavia, che chi vi ha messo su quella poltrona lo ha fatto perché ascoltiate le voci di tutti. La nostra è una città che ha tanti problemi e, come abbiamo bisogno di una classe dirigente che ci aiuti ad uscirne, abbiamo bisogno che la stessa classe ci ascolti.

“Sa perché siamo giunti a questi livelli? Perché tante, troppe persone, erano impegnate a fuggire dal dialogo col singolo cittadino. La fiducia persa nella politica, passa anche da questo .La cittadinanza ha bisogno di un sindaco che, nel caso servisse, faccia anche il porta a porta. Niente censure, niente chiusure nei palazzi. A lavorare, sì, ma per strada”.

(Visitato 49 volte, 1 visite oggi)
TAG:
daniele olivi giorgio del ghingaro viareggio

ultimo aggiornamento: 17-07-2015


“Del Ghingaro la smetta di prendersi meriti che non ha sul Carnevale di Viareggio”

“Accampamento non autorizzato in centro a Torre del Lago, i cittadini sono preoccupati”