ROMA. Dopo l’assoluzione parziale del tribunale di Firenze per Paolo Macchiarini, il chirurgo viareggino divenuto famoso in tutto il mondo per i suoi trapianti con trachee ottenute dalle staminali dello stesso paziente, arrivata anche quella del mondo scientifico.

A sollevarlo da ogni accusa di cattiva condotta, come riferisce la rivista The Lancet, è stato il Karolinska di Stoccolma, l’istituto dove ha svolto buona parte della sua ricerca, che aveva avviato un’indagine dopo la denuncia di tre colleghi del medico. Secondo le accuse Macchiarini, autore di sei pubblicazioni sul proprio lavoro che ora conduce soprattutto in Russia, avrebbe descritto gli interventi come “un successo” omettendo di citare alcune complicazioni, e avrebbe agito senza l’autorizzazione di un comitato etico.

“In alcune occasioni Macchiarini ha agito senza la dovuta prudenza – scrive invece Anders Hamsten, il vicerettore dell’università nella relazione finale – ma questo non qualifica il suo comportamento come ‘cattiva condotta scientifica’, anche se alcuni degli articoli scientifici potrebbero richiedere delle correzioni”.

E’ la seconda ‘assoluzione’ per Macchiarini in poche settimane: lo scorso 22 luglio il giudice per l’udienza preliminare del tribunale di Firenze aveva rigettato le accuse di truffa che gli erano state mosse da alcuni pazienti, rinviando a giudizio il chirurgo insieme ad altri medici fiorentini con capi di imputazione minori.

(fonte ANSA)

(Visitato 73 volte, 1 visite oggi)
TAG:
abuso cattiva condotta medicina paolo macchiarini scienza

ultimo aggiornamento: 04-09-2015


Temporali in arrivo, allerta meteo fino a sabato

Scendono dal treno e vengono beccate con cacciaviti e arnesi, segnalate due minorenni