Bocciata la lista elettorale ispirata dal sindaco Del Ghingaro, Pd sempre più a pezzi - Comune Viareggio, Politica, Politica Viareggio, Top news Versiliatoday.it

Bocciata la lista elettorale ispirata dal sindaco Del Ghingaro, Pd sempre più a pezzi

LUCCA. La lista elettorale ispirata dal sindaco di Viareggio Giorgio Del Ghingaro viene bocciata dalle prossime elezioni provinciali: l’ufficio elettorale di palazzo Ducale non ha infatti ammesso la lista civica “Menesini presidente”, presentata da Gaetano Ceccarelli dell’Udc e “ispirata” anche dall’ex sindaco di Capannori e attuale primo cittadino di Viareggio.

Due – in particolare – i problemi che avrebbero portato al provvedimento: il mancato deposito del contrassegno della lista e le autentiche di alcune firme. Risultato, inevitabile, è stato l’annullamento di due candidature, che ha fatto scendere i componenti della lista da sei a quattro, sotto il minimo previsto. Alla stessa maniera l’annullamento della sottoscrizione ha fatto sì che le firme a sostengno della lista siano solo 23, una in meno del limite di legge; ecco perchè  la lista è stata ricusata.

Se sul piano pratico, per i cittadini, cambierà ben poco: è sul piano politico che la cosa ha un significato. E’ ormai chiaro infatti che il Pd nella Provincia di Lucca – ed è stato chiarissimo alle ultime amministrative a Viareggio – è  allo sbando, scosso da correnti intestine che ne minano la stabilità. Questo sì sarà ricordato da molti come un merito, o un demerito, del nuovo sindaco di Viareggio, coadiuvato in questa sua operazione da vecchie e nuove conoscenze, tra cui la senatrice Pd Manuela Granaiola, ormai vera e propria mina vagante all’interno del partito.

Staremo a vedere se il nuovo che avanza porterà qualche stravolgimento interessante anche nella vita dei cittadini, o se si tratta delle solite beghe politiche che non hanno nessun altro obiettivo che distruggere per ambizioni personali.

(Visitato 76 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 05-09-2015 9:36