FIRENZE. “La Giunta regionale si attivi con il Comune di Viareggio affinché avvii verifiche ed azioni nelle aree della ex discarica delle Carbonaie per il ripristino ambientale e il superamento di possibili pericoli per l’ambiente e le persone”. Lo chiede una mozione approvata all’unanimità dalla commissione territorio e ambiente del Consiglio regionale presieduta da Stefano Baccelli, ex presidente della Provincia di Lucca e oggi consigliere regionale del Pd.

La mozione è stata presentata da Elisa Montemagni della Lega Nord ed emendata dai consiglieri del gruppo Pd. Nell’atto, come spiega una nota, si chiede inoltre che venga convocata una riunione del Comitato di sorveglianza “per avere un resoconto dettagliato dei lavori effettuati alla ex discarica e una ricognizione post bonifica dell’attuale stato”.

Infine, si impegna il presidente della Giunta a “sollecitare gli organismi competenti (Arpat, Asl, polizia provinciale, guardia forestale) a promuovere ulteriori sopralluoghi nelle aree circostanti la ex discarica, per rendicontare sulle condizioni ambientali dei terreni e dei corpi idrici limitrofi colpiti dai fenomeni di abbandono indiscriminato dei rifiuti”.

Lega Nord
(foto Pomella)
Montemagni ha ricordato che l’ex discarica “è stata bonificata con un impegno da parte della Regione di 2,5 milioni di euro e 350mila euro dell’Autorità di bacino”. “Esprimo la piena soddisfazione personale e del mio partito per quanto è stato deciso quest’oggi, a fronte di un grande impegno e determinazione da parte nostra perché il problema ambientale venga definitivamente e validamente risolto.

“In particolare l’Arpat e gli altri Enti competenti dovranno effettuare dei sopralluoghi nell’area per analizzare le condizioni ambientali dei terreni, fortemente colpiti dai deleteri fenomeni d’abbandono indiscriminato di rifiuti, oltre a monitorare (compito dell’Arpat ndr) la situazione d’inquinamento delle falde acquifere e dei terreni circostanti la zona interessata.

“La predetta indagine conoscitiva sarà fondamentale per trovare la più idonea soluzione per la completa rivitalizzazione di un’area fortemente inquinata. Inoltre il Comune di Viareggio dovrà necessariamente impegnarsi per evitare che certe situazioni si ripresentino e gli enti competenti in materia, dovranno, come detto, intervenire per ripristinare lo stato dei luoghi”.

(ANSA)

(Visitato 132 volte, 1 visite oggi)
TAG:
carbonaie consiglio regionale viareggio

ultimo aggiornamento: 29-09-2015


Raccolte le firme per la mozione di sfiducia contro Gifuni

Baldini: “Del Ghingaro? Cento giorni di vacanza. Lavora solo la minoranza”