VIAREGGIO. Le procure di Lucca e Genova hanno disposto la restituzione alla famiglia della salma di Nello Simonetti, il pescatore 48enne scomparso con il cugino nell’affondamento del peschereccio Giumar, nelle acque di Viareggio, il 28 ottobre scorso. Il cadavere stato recuperato due giorni fa a Portofino.

Sono stati infatti ritenuti sufficienti gli accertamenti eseguiti dal medico legale e ora sar possibile fissare il funerale, mentre proseguono le ricerche del cugino Fabrizio Simonetti 52 anni.

Il prefetto di Lucca Giovanna Cagliostro ha intanto incontrato stamani in Capitaneria di Porto a Viareggio i familiari di Nello Simonetti.

(Visitato 329 volte, 1 visite oggi)

Cacciatore spara a padre e figlio dopo la lite

Peschereccio Giumar in superficie, proseguono operazioni di recupero (video)