MASSA. Tra i giocatori del Viareggio che abbandonano lo spogliatoio dello stadio degli Oliveti, Francesco Mariani è uno dei più arrabbiati per l’1-1 nel derby con la Massese. O meglio: è tra coloro che esprime in maniera esplicita e diretta il proprio stato d’animo.

“Inutile girarci attorno, sono due punti persi. Ogni volta che passiamo in vantaggio poi ci facciamo riprendere e anche oggi abbiamo peccato di cinismo quando si trattava di chiudere i conti: ormai sono passate dodici giornate dall’inizio della stagione, evidentemente abbiamo dei limiti caratteriali”.

Mariani, che già dallo scorso anno è entrato nelle grazie dei tifosi per il suo temperamento, si fa portavoce dei malumori degli sportivi bianconeri per l’ennesima domenica di rimpianti: “Dobbiamo capire che giochiamo in una piazza prestigiosa come Viareggio e che non possiamo permetterci il lusso di vivacchiare”. E questo non per voler passare da spacconi. Ma semplicemente perché, vedendo il livello delle avversarie sin qui incontrate dalle zebre, il Viareggio non ha proprio nulla da invidiare a nessuno.

(Visitato 218 volte, 1 visite oggi)
TAG:
calcio francesco mariani massese viareggio 2014

ultimo aggiornamento: 15-11-2015


Rosati: “Se andiamo avanti così sarà solo un campionato di rimpianti”

Baroni: “Il Viareggio ha un’anima masochista”