LUCCA. Un minuto di silenzio in ricordo delle vittime di Parigi e tanta commozione nell’ultima direzione provinciale della Cna di Lucca che si è tenuta lunedì sera.
Con la considerazione della Cna nazionale “nessun credo di fronte alla violenza, siamo tutti francesi”, si è aperta la riunione dell’organizzazione che ha affrontato i problemi del comparto artigianale.
Ma, al centro, sempre il pensiero alle vittime e alle loro famiglie.
“Questi efferati episodi di terrorismo – ha dichiarato Andrea Giannecchini, presidente CNA di Lucca – minano alla base i concetti di democrazia, libertà e convivenza civile su cui è fondato il mondo occidentale. Da venerdì scorso, purtroppo, è cambiato profondamente qualcosa nei nostri animi e nel nostro vivere quotidiano; nonostante ciò non possiamo rinunciare, per una pugno di deliranti integralisti, a tutto ciò che la nostra civiltà ha faticosamente conquistato. Ci appelliamo ai Governi affinché si attivino con tutta la forza e la determinazione possibile affinché si possa sconfiggere quanto prima questa ondata di mortale follia”.

(Visitato 110 volte, 1 visite oggi)
TAG:
andrea giannecchini CNA Lucca parigi vittime

ultimo aggiornamento: 19-11-2015


“Fondamentale il contributo di Navigo nella vicenda Viareggio Porto”

La Cna organizza corsi di inglese e informatica per pensionati