VIAREGGIO. “Questa mattina ho partecipato al convegno sul dissesto organizzato a Villa Argentina, luogo meraviglioso ma decisamente inadeguato ad ospitare un incontro oggetto di interesse per Viareggio e la Versilia a fronte di una saletta per pochi intimi”. A parlare è Massimiliano Baldini, capogruppo consiliare del Movimento dei Cittadini.

“Ho ascoltato con piacere ed attenzione la relazione del dottor Verde del Ministero dell’Interno che ha svolto un intervento concreto ed asciutto sui dati dei comuni dissestati in Italia e nelle singole regioni, distinguendo in virtù dell’incidenza demografica.

“Verde, forte di un’esperienza che proviene sin dal 1988 – e cioè prima ancora dell’introduzione della normativa sul dissesto che regola le vicende odierne – ci ha purtroppo confermato che fisiologicamente i tempi previsti per uscire dal dissesto (cinque anni) ci vorranno tutti ed anzi molto spesso si allungano.

“Dobbiamo quindi entrare nell’ordine di idee, evitando atteggiamenti propagandistici inutili e dannosi, che l’Organismo Straordinario di Liquidazione ci farà compagnia per parecchio, ben al di là delle proroghe già concesse che rispondono a termini, come ha detto il rappresentante del Ministero, meramente ordinatori. Del resto, è lo stesso Verde ad averlo confermato: per ripianare un comune dissestato c’è bisogno di ricostituire quella legalità, quei procedimenti amministrativi corretti, evidentemente perduti e per i quali lo Stato si prende tutto il tempo necessario.

Foto: Giacomo Lucarini
Massimiliano Baldini
“Per questi motivi invito tutti alla massima prudenza nel comunicare ai cittadini false ricette benevole: la strada è ancora lunga ed i sacrifici non mancheranno come del resto segnalano da tre anni i nostri revisori contabili, sempre puntuali e professionali nello svolgimento del loro compito.

“Al contrario, sul fronte delle responsabilità, credo che l’amministrazione dovrebbe attivarsi attraverso l’istituzione di una commissione di indagine che, almeno sul piano politico – sul fronte giudiziario ci penseranno altri organi – sappia dare ai cittadini risposte circa nomi e cognomi di chi ci ha portato a questo punto, affinché non si cada nell’oblio e non si faccia di tutta un erba un fascio fra chi ha amministrato senza colpe e chi invece è responsabile di questa situazione”.

(Visitato 168 volte, 1 visite oggi)
TAG:
comune di viareggio dissesto finanziario massimiliano baldini

ultimo aggiornamento: 21-11-2015


“Rispettare le regole per costruire l’integrazione”

A Viareggio niente consiglio comunale aperto sulle scuole