VIAREGGIO. “Saremo al nostro posto per la stagione estiva, nello stesso tempo, confidiamo in un po’ di chiarezza e chiediamo che il Governo approvi con la massima urgenza la legge sulle spiagge”. Lo ha detto Pietro Guardi, referente dei balneari di Viareggio, dopo aver appreso le conclusioni dell’avvocato della Corte Ue che va verso la bocciatura della proroga automatica della durata delle concessioni demaniali marittime.
Il rischio, spiega Guardi, è quello che i proprietari dei bagni possano svolgere la loro attività senza avere una licenza, se non c’è un chiarimento immediato con questa normativa, rischierebbero di essere ‘fuorilegge’. “Si attende quindi anche una reazione da parte dei sindaci in tutta Italia, che dovranno prendere una posizione a tutela della categoria e dell’indotto”.

(Visitato 161 volte, 1 visite oggi)
TAG:
balneari legge mare pietro guardi spiagge viareggio

ultimo aggiornamento: 25-02-2016


Il Grand Hotel Principe di Piemonte sceglie la fibra ottica

A Villa Argentina il patrimoni librario di Milziade Caprili