VIAREGGIO. Durante la serata di ieri i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Viareggio, nel corso dei consueti servizi di controllo del territorio finalizzati a prevenire e reprimere la commissione dei reati in genere e grazie al generoso intervento di un cittadino, hanno tratto in arresto in flagranza di reato un uomo, nato in Algeria classe 1967, in Italia senza fissa dimora, nullafacente, pregiudicato, poiché ritenuto responsabile del reato di rapina impropria.
In particolare i militari sono intervenuti in via Garibaldi, dove un cittadino straniero aveva sottratto una borsa ad una donna approfittando di un attimo di distrazione della stessa.
Il furto però non è passato inosservato, infatti un ragazzo, ha notato la scena, si è avvicinato al malvivente chiedendogli di restituire la refurtiva. Per tutta risposta il cittadino algerino ha spintonato con violenza il ragazzo intervenuto al fine di guadagnare la fuga che però ha durato solo qualche decina di metri in quanto proprio in quegli istanti sono giunti sul posto due pattuglie di pronto intervento dei Carabinieri che nel frattempo erano stati allertati da una chiamata al numero di emergenza 112.
Il rapinatore è stato quindi bloccato e, a seguito di perquisizione, trovato in possesso della borsa trafugata che è stata immediatamente restituita alla legittima proprietaria.
L’uomo è stato subito condotto in caserma per le incombenze di rito e successivamente trattenuto presso le camere di sicurezza del Comando dell’Arma di Viareggio ove attenderà la celebrazione dell’udienza di convalida che avrà luogo questa mattina presso il Tribunale di Lucca.

(Visitato 1.235 volte, 1 visite oggi)
TAG:
arresto carabinieri cronaca rapina via garibaldi viareggio

ultimo aggiornamento: 02-03-2016


310 giorni di sagre a Massarosa, ristoratori preoccupati

Incuria e degrado in via Mazzini. La protesta di residenti e commercianti