VIAREGGIO. “La gravissima situazione economica e finanziaria dell’ente e di alcune partecipate, che hanno condotto al dissesto del comune di Viareggio e al fallimento della Viareggio Patrimonio vi attribuiscono un compito gravosissimo e di enorme responsabilità”. Lo scrive la Cgil in una nota indirizzata al sindaco di Viareggio, ai consiglieri comunali e al curatore fallimentare della Patrimonio.

 

“In particolare sono ormai indilazionabili le scelte che attengono la ricollocazione dei servizi e dei lavoratori relativi alla Viareggio Patrimonio. Gli ultimi, recenti incontri avuti con il curatore fallimentare e il Sindaco, ci consegnano un quadro drammatico dove il fattore tempo è fondamentale.

Se entro il 31 marzo non emergeranno finalmente scelte concrete da parte del comune, legittimamente discusse e decise negli organismi competenti, è certo che il curatore non promuoverà un ulteriore periodo di esercizio provvisorio con le conseguenze che sono facilmente immaginabili per i lavoratori . Inoltre, nelle suddette riunioni con la giunta comunale ed il sindaco, ci è stato assicurato che finalmente nel prossimo consiglio comunale sarà presentato ,per l’approvazione, un piano complessivo che definisca 10 “spacchettamento” dei servizi di competenza della Viareggio Patrimonio e dia una collocazione al personale. Riteniamo che le scelte dovranno essere coerenti con le intcsc c gli impegni sottoscritti in vari verbali presso 1a Prefettura di Lucca. Il piano, a nostro avviso dovrà essere improntato a fornire servizi efficienti alla città e a garantire il mantenimento di tutti i posti di lavoro con collocazioni dignitose nell’ambito delle partecipate interessate all’acquisizione dei servizi.

Vogliamo rimarcare che i lavoratori, incolpevoli della situazionc societaria, hanno garantito i servizi in condizioni spesso disperate, dimostrando professionalità e attaccamento all’ azienda e alla cittadinanza di Viareggio.

Chiediamo nell’esercizio dei vostri importanti compiti istituzionali, in una situazione di eccezionale gravità, di valutare con piena obiettività le proposte che saranno oggetto di confronto in consiglio comunale, stimolando per quanto vi è possibile scelte compatibili con i tempi, ormai esigui a disposizione e tenendo in particolare considerazione la necessità di garantire il posto di lavoro a tutti i dipendenti in forza alla Viareggio Patrimonio”.

(Visitato 199 volte, 1 visite oggi)
TAG:
cgil Lavoro viareggio patrimonio

ultimo aggiornamento: 11-03-2016


Come nasce una scultura, incontro con l’architetto Celli

Un comitato per opporsi al rinnovo delle concessioni per le trivellazioni