VIAREGGIO. Si è spento questa notte all’età di 84 anni Cesare Maldini, ex calciatore ed ex allenatore della Nazionale: la famiglia Maldini, originaria di Trieste, era molto legata a Viareggio – il figlio Paolo, ex capitano del Milan, ha sempre raccontato di aver festeggiato nella fontana di piazza Mazzini la vittoria dell’Italia ai Mondiali del 1982 – ed era cliente affezionata dello stabilimento balneare del Principe di Piemonte.

Cresciuto calcisticamente nella Triestina, Maldini passò nel 1954 al Milan con cui vinse quattro scudetti e la Coppa dei Campioni nella storica finale contro il Benfica a Wembley prima di ritirarsi nel 1967.

Foto "Forza Milan" 1970
Foto “Forza Milan” 1970

Intrapresa poco dopo la carriera di allenatore, il destino lo portò proprio nella località balneare toscana a cui era profondamente legato: alla guida della formazione Primavera del Milan arrivò infatti per due volte in finale al Torneo di Viareggio, nel 1970 – i rossoneri persero all’ultimo minuto per 1-0 contro il Dukla Praga – e nel 1971 – altra sconfitta, stavolta per 2-1, in un derby contro l’Inter a cui assistettero circa 20mila spettatori. E proprio dalla Coppa Carnevale sarebbero passati il figlio Paolo negli anni Ottanta e il nipote Christian nel 2016, così come molti altri calciatori con cui avrebbe vinto negli anni Novanta tre Europei da allenatore della Nazionale Under 21.

Il legame dei Maldini con la città del Carnevale, però, non si esaurì qui: l’altro figlio Pier Cesare raccolse infatti 12 presenze in due stagioni – 1992-93 e 1993-94 – con la maglia del Viareggio in Serie C2. E lo stesso Pier Cesare, un paio di anni fa, sembrava intenzionato a rilevare il Principino.

(Visitato 542 volte, 1 visite oggi)
TAG:
calcio cesare maldini lutto Torneo di Viareggio viareggio

ultimo aggiornamento: 03-04-2016


Carnevale in lutto, è morto Luigi Miliani

Cassonetto in fiamme in via Zara