Nel corso dell’ultimo fine settimana sono proseguiti senza sosta i controlli dei Carabinieri a Viareggio al fine di prevenire e reprimere lo spaccio di sostanze stupefacenti.
Come disposto dal Prefetto di Lucca e dal Comandante Provinciale dei Carabinieri, durante la notte tra sabato e domenica sono stati condotti mirati servizi di osservazione in abiti civili nei pressi dei locali di intrattenimento presenti tra la Darsena e la marina di Torre del Lago.
Proprio durante tale attività i Carabinieri della Stazione di Torre del Lago intorno alle 02:00 di domenica hanno tratto in arresto in flagranza di reato un uomo, nato in Tunisia classe 1987, in Italia senza fissa dimora, nullafacente, pregiudicato, poiché ritenuto responsabile del reato di spaccio di sostanze stupefacenti.
In particolare i militari, fingendosi normali clienti grazie anche alla presenza di alcune Carabiniere, si sono confusi tra la folla osservando con particolare attenzione i movimenti di alcuni cittadini stranieri che, posizionati nei pressi di una siepe, sono stati avvicinati in rapida successione da vari soggetti che stavano trascorrendo la serata nei locali pubblici presenti in zona. Dopo un primo contatto il cittadino straniero si è allontanato tornando poco dopo e scambiando qualcosa con l’acquirente che si dileguava immediatamente.
All’ennesimo scambio i Carabinieri sono intervenuti  rapidamente bloccando l’uomo che stava per consegnare delle dosi di stupefacente a 2 clienti che invece sono riusciti a fuggire.
Bloccato dai militari il cittadino tunisino ha cercato di divincolarsi colpendo più volte i Carabinieri ma, grazie al tempestivo arrivo in supporto di altri colleghi, lo stesso è statp  ricondotto alla calma.
A seguito di un’attenta perquisizione il pusher è stato trovato in possesso di:
· 2,392 grammi di cocaina, suddivisi in 5 dosi;
· 19,78 grammi di hashish suddivisi in 4 dosi;
· 100 euro in contanti, verosimilmente provento dell’attività di spaccio.carabinieri

Quindi lo stesso è stato condotto in caserma e, terminate le formalità di rito, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della Stazione Carabinieri di Viareggio dove ha atteso la celebrazione dell’udienza di convalida che ha avuto luogo nella mattina di ieri presso il Tribunale di Lucca.
A seguito dell’udienza l’arresto è stato convalidato ed essendo stati concessi i termini a difesa al cittadino tunisino è stato imposto l’obbligo di dimora nel Comune di Viareggio con divieto di allontanarsi dalla propria abitazione dalle ore 20 alle ore 6 di tutti i giorni.
I 2 Carabinieri feriti, tra cui una donna, hanno riportato traumi alle gambe e alle braccia e sono stati giudicati guaribili in 5 giorni.

(Visitato 252 volte, 1 visite oggi)
TAG:
carabinieri cronaca darsena marina spaccio torre del lago

ultimo aggiornamento: 24-05-2016


Ubriaco dà di matto al pronto soccorso

Silenzio immotivato dalla Asl per il grave fatto avvenuto al Pronto Soccorso