Nel pomeriggio dello scorso sabato il tempestivo intervento delle Volanti della Polizia di Viareggio, costantemente impegnate nella lotta alla microcriminalità, ha consentito di identificare e denunciare tre cittadini rumeni che si erano appena resi responsabili della sottrazione di un orologio dal polso ad un uomo che passeggiava in centro a Viareggio.
In particolare, una giovane rumena, secondo un modus operandi consolidato, ha finto di salutare un 67enne viareggino che percorreva la via San Martino, per poi strappargli l’orologio dal polso ed allontanarsi in tutta fretta, salendo a bordo di una vettura che la attendeva nella vicinanze con a bordo una coppia di cittadini rumeni.
Questa volta, però, il derubato la ha inseguita e bloccata, riuscendo dapprima a recuperare l’orologio e poi, subito dopo, ad avvisare la Polizia di Viareggio, a cui ha riferito che la stessa si era allontanata salendo a bordo di un’auto con la targa gialla.
Il tempestivo intervento di una Volante del Commissariato di Polizia viareggino ha consentito agli agenti di intercettare la vettura, con targa inglese, lungo il viale Colombo a Lido di Camaiore e di accompagnare in ufficio i tre occupanti.
In ufficio, gli stessi sono stati identificati in un uomo, di 29 anni, rumeno residente in Inghilterra e nella giovani donne una 29enne e  una di 28 anni, anch’esse rumene, di cui la seconda con vari alias e gravata da numerosi precedenti per furto e furto con strappo.
Riconosciuti quali gli autori del furto con strappo, i tre sono stati denunciati per il reato di rapina in concorso.

(Visitato 330 volte, 1 visite oggi)
TAG:
commissariato cronaca furto orologio polizia viareggio

ultimo aggiornamento: 20-06-2016


Addio al dottor Arnaldo Zani, portò su gomma i carri del Carnevale

Promessa del pugilato vince gli interregionali dei pesi gallo