E’ stato condannato a 15 anni e 4 mesi di reclusione con rito abbreviato, presso il Tribunale di Lucca,Nicola Guidotti, 59 anni viareggino, che il 20 giugno 2015 uccise il fratello Mario, 51 anni con quattro colpi di pistola davanti il loro ristorante Mezzo Marinaio in Darsena a Viareggio. Il  Pubblico Ministero aveva chiesto  18 anni e 6 mesi. Il Gup Silvia Mugnaini, nella sua decisione  ha escluso la premeditazione e i futili motivi  e concesso le attenuanti generiche. Le motivazioni verranno depositate tra 60 giorni –  dice  l’avvocato,Riccardo Carloni, che con il collega Massimo Landi difendono Nicola Guidotti. Poi presenteranno  ricorso in Appello per chiedere il massimo dello sconto di pena. Il giudice  pur non riconoscendo la incapacità di intendere e volere, ha tenuto conto, sia della buona condotta del loro assistito in carcere. Nell’appello i legali chiederanno di tenere conto della seminfermità e della provocazione del loro assistito.  Durante l’udienza Guidotti ha reso una dichiarazione spontanea di circa mezz’ora nel corso della quale ha ripercorso il rapporto conflittuale con il fratello. Si è commosso ed ha pianto, ribadendo che dal quel tragico pomeriggio per lui è un inferno, nella sua mente c’è l’immagine del corpo del fratello steso a terra di fronte al loro ristorante.

(Visitato 797 volte, 1 visite oggi)
TAG:
condanna cronaca guidotti processo viareggio

ultimo aggiornamento: 12-07-2016


“Più sicurezza in Passeggiata e nell’area della stazione”

Stanotte in lucchesia c’è il temporale