Sono dovuti intervenire i carabinieri, chiamati dal primo cittadino, per sedare gli animi. Bagarre, parole grosse e qualche spintone durante l’assise cittadina a Camaiore in particolare durante la discussione sull’accoglienza dei migranti. Un clima che si è fatto talmente teso da indurre il sindaco, Alessandro Del Dotto, a chiedere la sospensione del consiglio comunale e l’intervento dei carabinieri, sollecitati anche da alcuni consiglieri comunali.

Stando ad alcuni testimoni tra il pubblico si sarebbero mosse alcune persone agitate che avrebbero cercato di avvicinare, con fare minaccioso, i banchi della maggioranza. Un vigile urbano si sarebbe frapposto tra la gente adirata e i rappresentanti del consiglio comunale. In aula si sono ascoltate pesanti insulti e offese personali rivolte ad alcuni consiglieri.

Nella foto: la manifestazione sotto il municipio prima dell’avvio del consiglio

Sotto il twit della consigliera Comunale Anna Graziani (Pd), aggredita verbalmente assieme ai consiglieri Favilla e Pescaglini

(Visitato 7.091 volte, 1 visite oggi)

Siringa insanguinata in piazza d’Azeglio

Bimbo di 3 anni cade e si ustiona al volto con la citronella