Aveva ragione Mario Ciancarella. Il Tribunale Civile di Firenze ha confermato i suoi dubbi: la firma del Presidente Sandro Pertini che compare sul Decreto presidenziale di radiazione dell’ottobre 1983, è un falso. “Tanto è stato accertato sulla base di due perizie che hanno potuto rilevare come il falso sia tanto evidente quanto eseguito con assoluta approssimazione”. Lo stesso Mario Ciancarella hanno convocato il 22 ottobre una conferenza stampa a Lucca per documentare quanto è accaduto.

Ciancarella, versiliese, al momento della strage di Ustica era Capitano pilota dell’Aeronatica militare. Convocato e ricevuto, nel 1979, al Quirinale dal Presidente Pertini, insieme a Sandro Marcucci e Lino Totaro, Mario Ciancarella era divenuto referente delle rivelazioni da tutta Italia delle vere o false ignobiltà che si compivano nel mondo militare. Il capitano Ciancarella divenne talmente scomodo da indurre qualcuno a falsificare il decreto, che gli verrà consegnato in copia, su sua richiesta, solo 9 anni più tardi e dopo la morte di Pertini.

(Visitato 491 volte, 1 visite oggi)

Ragazza cade dal terrazzo di casa, ricoverata

Cercatrice di funghi si perde nel bosco. Ritrovata sana e salva