attraversamento rospi

Attraversamento rospi, procedere adagio. La scritta è apparsa sotto un cartello stradale (anzi due per la verità) installati lungo via Pietra a Padule a Massaciuccoli, nel Comune di Massarosa. Due cartelli di pericolo che qualcuno ha ‘ritoccato’ in questo modo, disegnando una figura di un grande anfibio al centro di un cartello stradale, stile Clet Abraham per intenderci.

La figura del rospo – dove siamo abituati, in genere, a trovare un altro animale, domestico o selvatico che sia – ha fatto sorridere i tanti automobilisti che in questi giorni hanno fatto caso agli strani cartelli. Ignoto l’autore del gesto che però, alla luce di quel che la Lipu, l’associazione a difesa degli animali, aveva denunciato lo scorso anno non ha il sapore dello scherzo goliardico, quanto del tentativo di portare alla luce un problema che gli animalisti hanno a cuore.

Non è infatti uno scherzo che su quella strada, spesso, passino rospi e che molto spesso terminano la loro corsa sulla carreggiata schiacciati sotto qualche ruota di auto o camion. Nelle serate piovose infatti (invernali o primaverili) i rospi lasciano in massa le aree boschive diretti verso le aree umide, e per fare questo attraversano la strada andando dalla collina al lago. Lo fanno, in genere, per le fasi dell’accoppiamento e della deposizione delle uova. Ecco perché ucciderne uno mentre attraversa la strada per chi ama gli animali è così grave; senza considerare che è considerata anche specie protetta e che oltre a garantire un buon bioequilibrio naturale è indice di ambiente salubre.

Per questo qualcuno che ha a cuore le tematiche difese dalla Lipu ha ridipinto questi due segnali stradali. Nella speranza che gli automobilisti prestino attenzione e che i rospi riescano ad attraversare la strada, per deporre le uova, senza essere schiacciati.

 

(Visitato 1.561 volte, 1 visite oggi)

Lascia un commento