"Il PD ha la mente annebbiata e pretende di dare lezioni a me..." - Politica Massarosa Versiliatoday.it

“Il PD ha la mente annebbiata e pretende di dare lezioni a me…”

Coluccini replica all'amministrazione sul contenzioso milionario sui rifiuti con TME

“In data 8/9/2015 votai per senso di responsabilità favorevole sulla Delibera transitiva e definitiva del contenzioso milionario sui rifiuti con TME per gli impianti di Pioppogatto e Falascaia pur non giudicando dei migliori l’operato svolto della giunta di centrosinistra di Massarosa, con l’Assessore competente Damasco Rosi in primis.” Così scrive il consigliere di “Civica”, Alberto Coluccini.

“Contenzioso vecchio di decenni ma che ha origine dalle scelte sbagliate rivelatesi assurde dell’allora PCI all’epoca al governo sia di Massarosa che della Regione di cui il PD di oggi è legittimo erede.

La delibera approvata nel 2015 all’unanimità prevedeva di dover pagare in carico al CAV che è il consorzio dei Comuni della Versilia 13 milioni di euro di cui 5 subito prestati dalla Regione che prima o poi andranno restituiti e 8 milioni il 5/1/2017 e di cui circa 1 milione era la quota di competenza del Comune di Massarosa.

Ora mentre le altre Amministrazioni a parte Viareggio in questi 2 anni in silenzio hanno lavorato bene e accantonato la propria quota che hanno anche già versato, la maggioranza di centrosinistra a Massarosa si è sistematicamente invece sperticata in comunicati di autoelogi al proprio Assessore Damasco Rosi senza accantonare nulla e sperando che al CAV gli togliessero le castagne dal fuoco.

Ora poiché il CAV per svariate ragioni, comprese ulteriori scelte sbagliate da parte del PD Regionale avallate da quello Comunale come il conferimento di Ersu in Retiambiente che al momento senza entrare nei dettagli dopo 2 anni “non funziona”, i 2 Comuni chiamati in giudizio Massarosa e Pietrasanta hanno dovuto in urgenza votare una delibera identica ma che contiene al suo interno una grandissima differenza per i 2 Comuni; Pietrasanta ha pagato la sua quota e non pagherà ulteriori interessi, Massarosa non ha pagato e dovrà farsi carico assieme a Viareggio di ulteriori 80mila euro di interessi per la richiesta di una dilazione straordinaria ulteriore a 90 giorni.

In sede di Consiglio convocato d’urgenza il 19/1/2017 ho chiesto 2 cose: A) quali siano le soluzioni che ha previsto Massarosa se anche in questi 3 mesi il CAV non riuscisse a concretizzare il tanto auspicato ulteriore mutuo, visto che gli altri Comuni a parte noi e Viareggio le hanno?

B) per quanto questa giunta di centrosinistra vuole ancora continuare ad indebitare le prossime Amministrazioni  e tutti i cittadini di Massarosa dopo aver già chiuso un’altro contenzioso sui rifiuti sempre per causa del PCI/PD per 1 milione di euro da pagare in €100.000 l’anno nei prossimi 10 anni; aver fatto il primo mutuo di liquidità anziché investimento della storia di Massarosa l’anno scorso per €2,5 milioni; aver ricontrattato tutte le scadenze dei mutui al 2043; creato un disavanzo di quasi 7 milioni di euro spalmandone il rientro nei prossimi 35 anni e non riuscendo a recuperare subito le prime 2 rate; Facendo presente che abbiamo ormai smesso di pagare anche l’Ersu accumulando in solo 1 anno €3,1 milioni di euro di ulteriore debito e di cui anche qui dovremo presto concordare un piano di rientro pluriennale.

In mancanza di qualsiasi straccio di risposta sia da parte dell’Assessore Rosi che dei Consiglieri del PD Brocchini, Batini, Rossi, Frati, Gori e di ogni altro consigliere di maggioranza ho votato contrario all’ennesimo disastro tirato a dosso a cittadini e future Amministrazioni proposto da questa giunta senza la capacità di fronteggiare qualsiasi situazione se non ipotecandone il futuro.

Che questi pretendano di dare lezioni e giudizi a chi come me ha sempre in ogni passaggio di bilancio in questi 2 anni preteso vanamente di voler affrontare la questione mentre hanno sempre voluto rinviare mi appare eccessivo ma è comprensibile che la disperazione in cui hanno portato l’Ente gli renda la mente annebbiata e si scaglino a casaccio contro chi aveva tentato di evitare la drammatica situazione di cui sono i responsabili nella speranza di tutti compreso me che dal CAV arrivino le soluzioni, perché questi di certo ormai non ne hanno ne ne troverebbero neanche tra 900 di giorni.”

 

(Visitato 118 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 21-01-2017 19:24