Nella giornata di ieri la Squadra Anticrimine della Polizia di Viareggio ha dato esecuzione all’ordine di custodia cautelare in carcere emesso dal Tribunale di Lucca nei confronti di un cittadino marocchino, di 23 anni, in Italia senza fissa dimora.
Lo straniero, lo scorso 24 novembre, si era reso responsabile di tentato furto con destrezza, aggravato perché commesso ai danni di un’anziana signora di 69 anni a cui, approfittando di un momento di distrazione, aveva tentato di sottrarre il portafoglio dal cestino della bicicletta. Il ladro non era riuscito nell’intento solo perché bloccato da alcuni passanti attirati dalle grida della donna che lo avevano costretto ad abbandonare la refurtiva e a darsi alla fuga.
Le celeri indagini svolte dal personale del Commissariato Viareggio hanno permesso di risalire all’uomo, riconosciuto dalla vittima tramite individuazione fotografica e di richiedere all’Autorità Giudiziaria il provvedimento cautelare.
Il cittadino marocchino, già sottoposto all’ obbligo di presentazione quotidiano alla P.G presso il Commissariato di Viareggio per un precedente arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, è stato, quindi, dichiarato nuovamente in arresto e associato presso la Casa Circondariale di Lucca.

(Visitato 197 volte, 1 visite oggi)

Lascia un commento