I bambini di Stazzema ballano Occidentali's karma. L'invito del sindaco a Francesco Gabbani - Comune Stazzema Versiliatoday.it

I bambini di Stazzema ballano Occidentali’s karma. L’invito del sindaco a Francesco Gabbani

Nel giorno di giovedì grasso i ragazzi dell’Istituto Comprensivo Martiri di Sant’Anna di Pontestazzemese hanno messo in scena un balletto sulle note della canzone vincitrice del Festival di Sanremo Occidentali’s Karma che sta sbancando sulle radio ed è divenuto un vero e proprio tormentone. Armati di una maschera che ognuno si è costruito e si è colorato i ragazzi hanno riproposto il balletto del momento riempiendo la piazza del Comune. Ad assistere un pubblico di genitori e tanti curiosi che con migliaia di click di telefoni e macchinette per riprendere questa scena davvero molto scenografica. Il balletto è stato voluto dagli insegnanti e sostenuto dall’Amministrazione Comunale con l’assessorato alla Pubblica Istruzione ed il consigliere delegato Alessio Tovani e con il sindaco Maurizio Verona che ha già scritto a Francesco Gabbani perché venga ad , il contenuto delle strofe indaga le nostre abitudini quotidiane, sempre in bilico tra l’essere e l’apparire.
‘A parte il motivo molto orecchiabile’, commenta il Sindaco Maurizio Verona, ‘sin dall’inizio mi ha colpito il testo della canzone che ci fa riflettere sulle nostre abitudini e su come viviamo e pensiamo, più attenti alla forma che alla sostanza delle cose e delle idee. Gabbani in modo ironico se la prende su quelli che affidano ai social le proprie certezze di tuttologi del web, ossessionati dal consenso dei mi piace e impegnati a fare selfie come si dice ora, vivendo una vita virtuale che diventa più importante della vera vita. Per questo scherza in cui gli occidentali cercano di “scimmiottare” le abitudini dell’Oriente, nel tentativo di trovare la stessa serenità interiore, ma spesso con modalità superficiali e frettolose. Per questo ho pensato di invitarlo perché Gabbani nel linguaggio dei giovani parli loro di questi valori che sono andati: credo che l’apparire nella società dell’immagine abbia superato la sostanza dell’essere è da qui arriva la crisi dell’uomo che torna scimmia. La nostra scuola, da sempre impegnata nel fare memoria e costruire cittadini e non semplici alunni, credo che abbia aggiunto alla gioia del Carnevale un elemento di riflessione per i nostri ragazzi e bambini. Il risultato è stato eccellente e speriamo che Gabbani voglia raccontarci direttamente della canzone venendo a trovarci’.

(Visitato 1.566 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 23-02-2017 16:15