Coworking, come avviare una start up gratuitamente - Comune Pietrasanta, COMUNI Versiliatoday.it

Coworking, come avviare una start up gratuitamente

Quattro psicologi, un consulente fiscale per avvio d’impresa, un ceramista, un mediatore culturale. Sette aspiranti professionisti sono pronti a cominciare la loro attività con il supporto del Comune di Pietrasanta, che metterà a disposizione spazi attrezzati a costo zero. L’amministrazione guidata dal sindaco Massimo Mallegni lancia il coworking, una nuova forma d’inserimento lavorativo, che prevede la possibilità di avviare una start-up in modo completamente gratuito. Il bando ha registrato sette domande e c’è buona probabilità che vengano accolte tutte, con inizio delle prestazioni a partire dal prossimo aprile. Il Comune concederà, per un periodo fino a 6 mesi presso il centro dell’Osterietta, postazioni internet con wi-fi, servizio di portineria e di promozione dell’attività inclusi nel pacchetto. Un modo per consentire ai giovani richiedenti, tutti sotto i 40 anni e in attesa di aprire uno studio professionale, di far decollare la loro impresa. L’unico vincolo a carico dei professionisti, all’apertura della prima partita Iva, è quello di rendere un servizio all’ente attraverso corsi e incontri ad ingresso libero rivolti alla comunità. Uno scambio utile a entrambe le parti, un tentativo di favorire l’occupazione, dando un’opportunità a ragazzi freschi di studi, che potranno lanciarsi nell’avventura libero professionale senza costi iniziali. Il progetto implica la riapertura periodica del bando per coprire a rotazione gli spazi disponibili. Un’iniziativa che, insieme ai tirocini, comporterà un investimento per il Comune di circa 100mila euro, messi a bilancio con il preciso obiettivo di finanziare le politiche per il lavoro giovanile.
Info: Sportello Informagiovani 0584.794989, [email protected]

(Visitato 63 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 28-02-2017 11:30