Caso piscina comunale: "Mei vergognosa. Pensi a lavorare invece di creare problemi" - Politica Viareggio Versiliatoday.it

Caso piscina comunale: “Mei vergognosa. Pensi a lavorare invece di creare problemi”

Durissimo comunicato del PD di Viareggio, insieme al gruppo consiliare, dopo l’uscita dell’assessore Sandra Mei sul futuro della piscina e la gestione del Comitato Casa.

Piscina di nuovo a rischio chiusura? L’assessore Mei: “Dubbi sulla gestione”

“Troviamo vergognoso l’atteggiamento dell’Assessore allo Sport, Sandra Mei Dopo la non concessione dell’esercizio provvisorio della Patrimonio da parte del Tribunale, l’amministrazione Del Ghiungaro non fece nulla per evitare la chiusura della piscina e addirittura il sindaco vietò all’allora vice-sindaco, Rossella Martina, di incontrare genitori e bambini che manifestavano in modo ovviamente pacifico sotto il Comune.

Dopo un penoso e goffo tentativo di riassegnare l’impianto attraverso una richiesta di manifestazione di interesse, solo grazie al Commissario, al Curatore fallimentare e soprattutto all’associazione Casa è stato possibile riaprire la piscina comunale e consentire a migliaia di utenti di poter di nuovo nuotare.

Ma, come al solito, se una cosa non è frutto di iniziativa di questa amministrazione e di questo sindaco, va messa in discussione,va azzerata e non importa se centinaia di utenti non usufruiranno del servizio.

Ora basta: chiediamo prima di tutto alla Regione di rispettare gli impegni presi e ad Enrico Rossi di dissociarsi da questo modo di fare.

Lo chiediamo anche a chi ha aderito a Mdp a Viareggio, che sappiamo essere contrario a questa politica e modo di fare.

Invece di attaccare chi si impegna l’assessore Mei e gli altri dicano cosa vogliono fare della piscina e degli altri beni di proprietà della Patrimonio: dov’è finita la proposta di concordato fallimentare a cui addirittura dovrebbe collaborare un alto funzionario dello stato, il dottorVerde, come detto in commissione dall’assessore Servetti ? Concordato che doveva prendere corpo alla fine di marzo e bloccare le aste ?

Insomma basta propaganda e attacchi a tutti quelli che pongono problemi. Vi invitiamo invece a lavorarete per risolvere i problemi e non a crearne di nuovi.

(Visitato 292 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 23-05-2017 19:15