Acido peracetico, l'assesore regionale Fratoni fa solo spot di parte - Politica Camaiore, Politica Viareggio Versiliatoday.it

Acido peracetico, l’assesore regionale Fratoni fa solo spot di parte

Viareggio Democratica invoca imparzialità da parte dell’assessore regionale Federica Fratoni.

“Apprendiamo del vertice di ieri in Regione sulla questione mare pulito, un tavolo tra l’assessore regionale Federica Fratoni, Arpat e i sindaci versiliesi trasformato, secondo quanto leggiamo sugli organi di informazione, in uno spot pre elettorale per Alessandro Del Dotto”.

Queste le dure parole del direttivo di Viareggio Democratica nei confronti dell’Assessrore Regionale Federica Fratoni, denunciando a loro dire un comportamento parziale a sostegno del candidato di Camaiore.

“I cittadini hanno bisogno di amministratori che facciano il bene della città e non di politici pronti a scendere in campo sempre e soltanto per proteggere gli interessi di partito: veri e propri professionisti di incursioni elettorali che nulla hanno a che vedere con il bene pubblico, e moltissimo, invece, con questioni di mera convenienza in odor di elezioni.

Sul caso dell’acido peracetico, l’assessore regionale all’ambiente Federica Fratoni scende in campo sventolando un’improvvisa trasparenza riguardo i dati delle analisi sulle acque. Si inventa, soltanto adesso, una piattaforma digitale per i Comuni, che così avranno a disposizione i risultati dei controlli.

Perché, se andava tutto bene – come sostiene il sindaco di Camaiore, Alessandro Del Dotto – di questa trasparenza non ne è stata fatta una bandiera prima? L’assessore Fratoni è corsa in soccorso di un candidato sindaco debole, che ha dimostrato tutta la sua incapacità amministrativa nei cinque anni da primo cittadino di Camaiore. La questione peracetico non ha fatto certo eccezione a questa sua manifesta inadeguatezza.

Del Dotto ha quindi bisogno dello spot elettorale del Pd, prontamente servito su un piatto d’argento dall’assessore Fratoni, che invece dovrebbe essere garante della salubrità ambientale.

I cittadini però, come detto, hanno bisogno di ben altro. Sicuramente di cambiare un sindaco che, protetto dal partito, continua a pensare al bene del proprio orticello. Occorre guardare oltre, cambiare, e iniziare a pensare al bene pubblico.

Si cambia…speriamo anche a Camaiore.

Il direttivo di Viareggio Democratica

(Visitato 88 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 01-06-2017 12:37