"Progetti chiari e realizzabili per il Forte del futuro. Il resto è fuffa" - Politica Forte dei Marmi Versiliatoday.it

“Progetti chiari e realizzabili per il Forte del futuro. Il resto è fuffa”

“Non si può pensare di governare una città con l’approssimazione e il dilettantismo” questa la dichiarazione del candidato Sindaco Michele Molino della lista Molino Sindaco.

“Sento quotidianamente parlare di progetti faraonici e visionari, da mettere nel cassetto per quando qualcuno – un sindaco del futuro – potrà realizzarli. Oppure sento parlare di una fantomatica città distrutta che qualcuno privo di qualsiasi progetto vorrebbe risanare. Ma di che stiamo parlando?”.

“Forte dei Marmi ha bisogno di essere amministrata ora, dice Molino, con attenzione e con rispetto per coloro che l’hanno fatta diventare il gioiello che tutti ci invidiano.

“Tra i sogni mostruosamente proibiti di un candidato e le visioni catastrofiche di un altro, io scelgo un Forte credibile, con progetti belli e realizzabili, che coniughi modernità e rispetto delle tradizioni. Chiunque può avere – legittimamente – dei sogni sul Forte che vorrebbe, poi però ci si scontra con la realtà.

Fino a Domenica si rimarrà sul piano del possibile, poi dal 12 Giugno i progetti e la gestione del paese dovranno divenire reali.

Come si può soltanto immaginare – lo dico per esempio ai balneari – di mettere in mano il turismo, e le attività connesse, a persone che hanno chiesto, con tanto di diffida al Sindaco, di dare seguito alle aste, secondo la confusa direttiva Bolkenstein?

E qui mi riferisco chiaramente a noti esponenti vicini al M5S che ora si trovano candidati in lista con un nostro diretto concorrente.

Vogliamo fare un altro esempio: come pensano di trovare le centinaia di milioni per fare il progetto del sottopasso del viale a mare (che diciamolo chiaramente, porterà centinaia di migliaia di tonnellate di cemento armato, con rischi per la falda acquifera tutti ancora da valutare), ipotecando il futuro dei nostri figli e nipoti?

“Noi siamo molto diretti: dobbiamo difendere tutte le nostre categorie e lavorare in direzione della tutela della spiaggia, contrastando fortemente l’erosione, seguendo le tecnologie più aggiornate; dobbiamo mantenere elevati gli standard della sicurezza e del decoro, rendere sempre più vivibile il nostro paese per i giovani e per gli anziani.

Questo è il Forte che sarà, l’unico davvero realizzabile. Il resto è fuffa”.

(Visitato 99 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 07-06-2017 18:45