Iniziate le due lunghe giornate di selezione del Concorso Pianistico Internazionale Massarosa. Lavoro durissimo per la giuria di questa ottava edizione presieduta dal maestro tedesco Klaus Hellwig, uno dei membri del Čajkovskij di Mosca, forse il concorso più importante al mondo, con lui le concertiste Muriel Chemin (Francia) e Cristina Ortiz (Brasile), il pianista e didatta Pasquale Iannone (Italia) e a chiudere il maestro Riccardo Risaliti (Italia), direttore artistico della manifestazione. In gara oltre 40 giovani talenti arrivati a Massarosa da ogni angolo del mondo (sono ben 17 i paesi rappresentati), tutti al pianoforte per conquistare prima l’accesso alle semifinali, che si terranno nella giornata di venerdì 9 giugno, poi un posto nella finalissima di sabato sera al Teatro Vittoria Manzoni, dove a giudicarli dal vivo sarà ovviamente la giuria, ma dove sarà consegnato anche un premio decretato dal pubblico in memoria di Renata Morganti. In attesa del gran finale venerdì sera sarà possibile partecipare alla cena e gita in barca alla scoperta del Lago di Massaciuccoli con la giuria, l’organizzazione ed alcuni dei partecipanti, un’occasione per vivere un’esperienza unica ed entrare nel vivo dell’ atmosfera musicale che il concorso per una settimana regala al territorio.

Per prenotazioni: [email protected]

Un vero e proprio fiore all’occhiello il Concorso Pianistico Internazionale Massarosa, tanto che quest’anno ha avuto anche il riconoscimento di “eccellenza per i giovani” da parte del governatore dei Lions Club Toscana Antonino Poma, oltre alla conferma del prestigioso inserimento nel circuito internazionale grazie alla Fondazione Alink – Argerich Foundation.

(Visitato 55 volte, 1 visite oggi)

Tappeti di segatura, torna il concorso fotografico

“Novità Home” apre un nuovo outlet a Viareggio