Il 30 giugno prossimo, il Comitato Paesano di Valpromaro, con il patrocinio del Comune di Camaiore e di Massarosa, commemora con una fiaccolata il 73° anniversario dell’Eccidio di Valpromaro. La partenza è fissata alle ore 21 in località Le Gavine, la conclusione presso il Monumento sulla strada che conduce a Migliano.

L’episodio fu il primo della tragica estate del 1944 in Versilia:  morirono dodici uomini dopo un giorno di prigionia fra le campagne della Valfreddana e della Contesora. Da quel giorno e fino a settembre, tutti gli abitanti e i tanti sfollati che si erano stabiliti nella zona, soprattutto dalla costa, abbandonarono il paese per rifugiarsi nei boschi.

Il Comitato paesano di Valpromaro invita le istituzioni locali, le associazioni combattentistiche e partigiane, la cittadinanza tutta e rivolge un appello ai familiari delle vittime dell’eccidio perché partecipino a questo importante esercizio della memoria.

I nomi dei caduti:

Angelo Cortopassi (Valpromaro) Lamberto Dati (Valpromaro) Nello Rubinelli (Valpromaro) Edilio Titta (Gombitelli) Ranieri Biagi (Gombitelli) Alberto Arrigoni (Camaiore) Otello Farnocchia (Camaiore) Guido Posi (Massarosa) Fulgido Primon (Viareggio) Velio Bini (Torre del Lago Puccini) Lelio Gori (Torre del Lago P.) Egisto Bramanti (Valdicastello Carducci).

(Visitato 201 volte, 1 visite oggi)

Cinema in spiaggia, la via Lido Movie 2017

Mare pulito, al via i controlli sugli allacci