I cattivi odori non vengono da Pioppogatto è quanto emerge dal sopralluogo che ARPAT ha effettuato ieri mattina presso lo stabilimento, nel corso del quale sono state ispezionate le aree di trattamento di rifiuti in ingresso e le aree di stoccaggio, non sono emerse criticità o anomalie rispetto sia alla lavorazione sia alle maleodoranze, confermando quello che di fatto ha certificato anche in passato. L’aver constatato e verbalizzato ARPAT che “all’ingresso dello stabilimento non sono stati percepiti odori” smentisce ufficialmente chi nei giorni scorsi e ancora oggi ha sostenuto e continua a sostenere, pubblicamente e pretestuosamente, che i cattivi odori provengano da lì.

Come fatto sapere dalla stessa società ERSU s.p.a., attuale gestore dell’impianto di Pioppogatto – dichiarano il vice-sindaco Damasco Rosi e l’assessore all’ambiente Agnese Marchetti –  una strumentalizzazione politica bieca e becera che crea solo danni ed inutile allarmismo nella popolazione e che qualifica chi l’ha fatta e chi continua a farla con ogni mezzo”.

“Per informare e far conoscere – proseguono – ci siamo fatti anche promotori nelle settimane scorse di un “open day” presso Pioppogatto che si svolgerà proprio questo venerdì 7 luglio. Una giornata di apertura al pubblico come mai avvenuto fino ad ora. Una importante iniziativa e una occasione per tutta la cittadinanza (non solo del Comune di Massarosa) per vedere con i propri occhi l’attività che si svolge ogni giorno presso l’impianto. Lo scopo di questa visita, oltre a consentire a chiunque voglia sapere nel dettaglio come funziona il ciclo dei rifiuti e come gli stessi vengono separati e valorizzati, è anche e soprattutto quello di ripristinare un concetto di verità nei confronti di taluni argomenti che spesso, come detto, sono stati volutamente travisati e trattati da qualcuno per creare confusione e diffondere inesattezze”.

La visita sarà consentita previa prenotazione – specificano e concludono Rosi e Marchetti – che dovrà essere effettuata telefonando ai numeri della Segreteria del Sindaco di Massarosa: 0584 979241 – 979264 o inviando una mail all’indirizzo: [email protected]. Per motivi organizzativi e di sicurezza è ammesso un numero massimo di 40 partecipanti. Si consiglia un abbigliamento adeguato e comunque si precisa che saranno forniti dispositivi di protezione (obbligatori per legge) quali caschetto e casacca. La visita avrà inizio alle ore 17.00 con ritrovo direttamente all’impianto che ricordiamo è situato in  Massarosa zona Montramito, Via della Pieve (loc. Pioppogatto). Qualora dovessero essere superate le 40 adesioni, venerdì 14 luglio  sarà organizzata una seconda giornata di vista con le modalità e orari già indicati”.

(Visitato 335 volte, 1 visite oggi)
TAG:
arpat pioppogatto

ultimo aggiornamento: 05-07-2017


Delitto Manuele Iacconi. altre due condanne

Mercato del Piazzone a Viareggio. Presentato il progetto